Basso: "Mi godo la vittoria, ma dobbiamo continuare a lavorare duramente!"

Basso e Granai vincono il 52°Rally del Friuli e sono i nuovi leader del Campionato Italiano, mentre Campedelli e Fappani completano il successo di BRC con un bellissimo terzo posto.

Dopo il trionfo sugli sterrati del San Marino continua il momento magico in casa BRC. Giandomenico Basso e Lorenzo Granai si impongono infatti anche sull’asfalto del Friuli, dominando la gara in entrambe le tappe.

Il sesto appuntamento della serie tricolore è stato un monologo del pilota trevigiano, bravo ad imporsi in sei prove speciali, ad iniziare dal prologo di Gemona del venerdì sera.

Nel proseguo della prima tappa Basso e Granai sono poi maestri a piazzare l’allungo decisivo grazie alla vittoria nella prova di Masarolis e per due volte in quella Montenars.

Le speciali vinte consentono a Basso di tenere a bada i diretti avversari e di conquistare i primi 7,5 punti in classifica generale.

Basso tiene un ritmo alto anche nella giornata di domenica, imponendosi per ben due volte nella prova di Trivio-Prepotto. Gli altri due successi di giornata vanno al compagno di squadra Simone Campedelli che, navigato dall’esperto Danilo Fappani, fa la doppietta nella storica prova di Mersino.

Il cesenate, al debutto sull’asfalto con la Fiesta a GPL di BRC, è stato in grado di dimostrare tutte le sue potenzialità anche su questo tipo di fondo, tanto da conquistare il terzo gradino del podio finale.

Dopo questo splendido weekend e a due soli appuntamenti dalla conclusione, Basso balza in testa alla serie tricolore, mentre Simone Campedelli è ormai a pochi punti dalle posizioni di vertice.

Giandomenico Basso: “Dopo il rally San Marino abbiamo lavorato molto con la squadra e ci siamo presentati a questo appuntamento con l’obiettivo di fare il meglio. Abbiamo disputato un’ottima prima tappa, mentre nella seconda abbiamo cercato di amministrare. Non è stato semplice in quanto dovevamo fare attenzione a non commettere errori e allo stesso tempo tenere a bada gli avversari. Questo successo è una conferma del lavoro fatto con la BRC. Anche se di pochi punti siamo in testa al tricolore e mi godo questo momento, ma dovremo continuare a lavorare senza abbassare la guardia, rimanendo concentrati al massimo per le prossime gare”.

Simone Campedelli: “Sono contento per questo mio debutto con BRC sull’asfalto. Grazie ad Orange1 ho la possibilità di correre in un team professionale come quello di Cherasco e questo mi è senz’altro di aiuto per l’ottenimento dei migliori risultati. Il Friuli è una gara che mi è sempre piaciuta e il successo nelle speciali di Mersino ne è la dimostrazione. Penso di potermi migliorare ancora e non vedo l’ora di salire di nuovo in auto per poter essere protagonista anche a Roma”.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati CIR
Evento Rally del Friuli Venezia Giulia
Piloti Simone Campedelli , Giandomenico Basso
Team BRC
Articolo di tipo Comunicati stampa