Annullata la PS7: Basso vince Gara 1 battendo Andreucci e Campedelli

Giandomenico Basso e Lorenzo Granai hanno vinto Gara 1 del Rally del Friuli Venezia Giulia davanti a Paolo Andreucci (Peugeot) e al compagno di squadra Simone Campedelli. K.O. alla PS2 Umberto Scandola (Skoda).

Un guasto a un'ambulanza in servizio al Rally del Friuli Venezia Giulia ha annullato la Prova Speciale 7, la Plan de Jof di 14,98 chilometri, e ha di fatto consegnato la meritata vittoria di Gara 1 nelle mani di Giandomenico Basso, Lorenzo Granai e del team BRC.

Basso era partito bene nella speciale di ieri, per poi perdere la vetta nella PS2, la prima disputata oggi. L'alfiere del team BRC si è rifatto con gli interessi nella PS3, in cui ha sorpassato nuovamente Paolo Andreucci e si è involato verso la vittoria della prima delle due tappe friulane del Campionato Italiano Rally.

Fondamentale la PS5, in cui Basso ha staccato Andreucci. Il toscano non è più riuscito a replicare e si è dovuto accontentare del secondo posto assoluto, che però gli consente di rimanere in vetta alla classifica generale piloti per appena 1,25 punti.

Il podio è stato completato da Simone Campedelli, con la seconda Ford Fiesta R5 (alimentata a GPL) del team BRC. Campedelli ha provato a reggere il ritmo dei primi due ma non c'è stato nulla da fare, quindi, con grande intelligenza, ha preferito tenere a bada gli attacchi di un convinto Alessandro Perico e portare a casa il gradino più alto del podio.

Quinto posto per Alessandro Bosca, che ha portato la terza Ford Fiesta R5 nelle prime 5 posizioni. Una bella soddisfazione per il marchio americano. Chi invece deve rammaricarsi per l'epilogo della gara odierna è certamente Umberto Scandola. Il pilota veronese ha sbattuto nel corso della PS2 ed è stato costretto al ritiro immediato a causa della rottura della sospensione posteriore sinistra.

Scandola ha così perso punti importanti per il campionato e ora è distante 7,5 punti da Andreucci. Domani però tenterà di rifarsi perché potrà rientrare in gara e tentare di vincere la seconda manche di gara per limitare i danni e ridurre il gap che lo separa dai primi due della classifica.

Il trofeo 2 ruote motrici è stato vinto da Luca Panzani davanti a Kevin Gilardoni e Ivan Ferrarotti. Il CIR femminile è invece finito nelle mani di Corinne Federighi, che ha battuto Bea Calvi per soli 5 decimi di secondo.

PosizionePilotaVetturaTempo/distacco
1 Basso/Granai Ford Fiesta R5 44'53”5
2 Andreucci/Andreussi Peugeot 208 T16 R5 +6"4
3 Campedelli/Fappani Ford Fiesta R5 GPL +22"2
4 Perico/Turati Peugeot 208 T16 R5 +35"4
5 Bosca/Aresca Ford Fiesta R5 +1'09"0
6 Rusce/Farnocchia Ford Fiesta R5 +1'52"6
7 Tempestini/Bernacchini Ford Fiesta R5 +2'14"8
8 Von Thurn und Taxis/Degand Skoda Fabia R5 +2'34"8
9 Tassone/De Marco Peugeot 208 T16 R5 +2'54"6
10 Gassner/Mayrhofer Mitsubishi Lancer Evo X R4 +3'21"7
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati CIR
Evento Rally del Friuli Venezia Giulia
Sub-evento Gara 1
Articolo di tipo Gara