Andreucci: "Scelta di gomme perfetta in Gara 2. Bella vittoria!"

Paolo Andreucci centra il terzo posto in Gara 1 dopo una penalizzazione al controllo orario, ma si è rifatto in Gara 2, cogliendo una grande vittoria. Vittoria e terzo posto anche per Giuseppe Testa nel CIR Junior.

Andreucci: "Scelta di gomme perfetta in Gara 2. Bella vittoria!"
Paolo Andreucci e Anna Andreussi, Peugeot 208 T16, Peugeot Sport Italia
Podio, primio posto, Paolo Andreucci e Anna andreussi, Peugeot Sport, secondo Alessandro Perico e Mauro Turati, P.A. Racing, terzo posto Simone Campedelli e Danilo Fappani, academy Asd
Podio, primio posto, Paolo Andreucci e Anna andreussi, Peugeot Sport, secondo Alessandro Perico e Mauro Turati, P.A. Racing, terzo posto Simone Campedelli e Danilo Fappani, academy Asd
Giuseppe Testa e Daniele Mangiarotti Peugeot 208 R2, Peugeot Sport Italia
Paolo Andreucci e Anna Andreussi, Peugeot 208 T16, Peugeot Sport Italia
Paolo Andreucci e Anna Andreussi, Peugeot 208 T16, Peugeot Sport Italia
Paolo Andreucci e Anna Andreussi, Peugeot 208 T16, Peugeot Sport Italia
Giuseppe Testa e Daniele Mangiarotti Peugeot 208 R2, Peugeot Sport Italia

E’ stato un weekend pieno di colpi di scena quello del 63° Rally Sanremo, con un’unica evidente certezza: la Peugeot 208 è stata l’assoluta dominatrice. Sia nella classifica assoluta sia nella serie junior, tutti i gradini del podio sono stati occupati da vetture del Leone.

Paolo Andreucci – Anna Andreussi e la 208 T16 dominano Gara 2 e si aggiudicando il Sanremo, conquistando sei delle 11 prove speciali, precedendo le 208 T16 dei privati Alessandro Perico e di Simone Campedelli. Punti che permettono all’equipaggio di Peugeot Italia di consolidare la propria leadership nel Tricolore piloti.

Giuseppe Testa – Daniele Mangiarotti portano la loro 208 R2 sul terzo gradino del podio. Con questo risultato i giovani portacolori Peugeot balzano in seconda posizione della classifica junior. Dopo due rally disputati, Peugeot è in testa alla classifica costruttori del Campionato Italiano Rally.

Paolo Andreucci: “Dovevamo resettare la giornata in chiaroscuro di ieri e lo abbiamo fatto nel migliore dei modi. Ci siamo assunti qualche rischio nello scelta mattutina degli pneumatici ma avere optato per le gomme rain ci ha premiato. Abbiamo sofferto nella seconda metà della prima speciale che era asciutta, nella prova successiva siamo partiti all’attacco ed il cronometro ci ha dato ragione. Non è stato facile, vista la varietà del fondo incontrato, asciutto, umido e pioggia, con la nebbia a rimescolare le carte in alcuni tratti. Dopo una Gara 1 giocata sul filo dei secondi, oggi siamo riusciti a far segnare dei distacchi decisamente più pesanti, portandoci a casa il Sanremo. Un piccolo allungo nella classifica piloti, con punti importanti in un Tricolore che si annuncia molto combattuto ed equilibrato”.

Giuseppe Testa: “Non è stata una giornata facile. Già dalla prima prova speciale sono stato in difficoltà. La vettura scivolava molto e con le condizioni meteo che abbiamo incontrato non me la sono sentita di prendermi troppi rischi. La voglia di replicare la vittoria di ieri si è scontrata con le ragioni del campionato, non possiamo permetterci passi falsi e il terzo posto di oggi ci permette comunque di ripartire da Sanremo con una classifica migliore nell’Italiano Junior”.

condivisioni
commenti
Scandola a due volti a Sanremo: vince Gara 1 e sbatte in Gara 2
Articolo precedente

Scandola a due volti a Sanremo: vince Gara 1 e sbatte in Gara 2

Prossimo Articolo

Scandola: "Il coefficiente rende più importante vincere al Targa Florio"

Scandola: "Il coefficiente rende più importante vincere al Targa Florio"
Carica commenti