Andreucci: "Roma? Non sarà facile. Sappiamo cosa vogliamo ottenere"

condivisioni
commenti
Andreucci:
Redazione
Di: Redazione , Redazione/Redakteure/Editeurs
20 set 2016, 14:08

Paolo Andreucci arriva al Rally di Roma Capitale in seconda posizione, dopo aver perso la vetta del campionato al Rally del Friuli. "Sappiamo qual è il nostro obiettivo", ha detto il toscano. Peugeot Sport Italia pronta a dare battaglia.

Paolo Andreucci e Anna Andreussi, Peugeot 208 T16, Peugeot Sport Italia
Paolo Andreucci e Anna Andreussi, Peugeot 208 T16, Peugeot Sport Italia
Paolo Andreucci e Anna Andreussi, Peugeot 208 T16, Peugeot Sport Italia
Paolo Andreucci e Anna Andreussi, Peugeot 208 T16, Peugeot Sport Italia
Paolo Andreucci, Peugeot Sport Italia
Giuseppe Testa e Daniele Mangiarotti Peugeot 208 R2, Peugeot Sport Italia
Paolo Andreucci e Anna Andreussi, Peugeot 208 T16, Peugeot Sport Italia, festaggiano la vittoria

Il Rally di Roma Capitale (23-25 settembre), penultimo appuntamento del calendario 2016, è decisivo per la conquista del Tricolore.

Paolo Andreucci e Peugeot, attualmente in seconda posizione nella classifica Piloti e Costruttori, sono pronti a lanciare l’attacco per riconquistare la vetta della graduatoria assoluta. Da parte sua, il giovane Giuseppe Testa, in testa al Tricolore Junior con la sua 208 R2, dovrà invece contenere gli avversari e consolidare il proprio vantaggio.

I piloti

Paolo Andreucci: “Il Rally di Roma Capitale ha un fascino incredibile. Si corre in un ambiente di una bellezza senza uguali e a noi piloti da una grande carica passare per le vie cittadine con la auto da corsa. Ho ancora negli occhi il calore della gente ed il bagno di folla nella prova spettacolo disputa all’EUR. Un’ottima vetrina per la nostra disciplina, soprattutto quest’anno che la replicheremo due volte con una formula 'uno contro uno' molto spettacolare. Tutte le speciali sono molto belle, con un percorso medio veloce con un buon fondo e strade larghe in cui si susseguono molte curve. Non sarà facile, ma abbiamo ben presente l’obiettivo da raggiungere”.

Giuseppe Testa: “ Considero il Rally di Roma Capitale la mia gara di casa...sono molisano ed è l’appuntamento del CIR più vicino, spero di avere quanti più amici e tifosi qui a fare il tifo. E’ sicuramente un motivo in più per fare bene. Il campionato è apertissimo, abbiamo un piccolo vantaggio che però non siamo nella condizione di poter amministrare. Sarà una gara complicata e rischiosa, conosco le strade delle prove speciali e abbassare la tensione ci può costare molto caro”.

Prossimo articolo CIR

Su questo articolo

Serie CIR
Evento Rally Roma Capitale
Sotto-evento Preview
Piloti Paolo Andreucci, Giuseppe Testa, Anna Andreussi
Team Peugeot Sport Italia
Autore Redazione
Tipo di articolo Preview