Andreucci: "Partire per primo su terra dà un grosso handicap"

Paolo Andreucci e Peugeot Sport Italia hanno dovuto fare i conti con due manche di gara molto difficili al Rally di San Marino. In Gara 1, inoltre, Paolo e Anna sono stati protagonisti di un capotamento (senza conseguenze).

Un weekend di luci ed ombre quello del 44° Rally di San Marino per il Team Peugeot Spot Italia. Ottime le performance dell’equipaggio Testa-Mangiarotti che, dopo aver vinto Tappa 1, conquista anche Tappa 2 e vince il Rally di San Marino nella classifica Junior con la Peugeot 208 R2. Rafforza così la sua leadership in campionato.

Weekend difficile invece per l’equipaggio Andreucci-Andreussi che dopo l’uscita di strada in Tappa1 ottiene il quarto posto in Tappa2. Una domenica affrontata sempre con lo svantaggio di partire per primo su terra. Bravo comunque ad ottenere punti in un weekend problematico.

Paolo Andreucci: “C’è poco da dire. Partire per primo sulla terra ti da un grosso handicap, se non fai delle performance ottime è difficile stare davanti. Non ho mai avuto un feeling ottimo sullo sporco di questi sterrati, se poi aggiungi anche un’uscita di strada... Questo San Marino è andato così. Archiviamolo e concentriamoci sul prossimo rally del Friuli”.

Giuseppe Testa: “Sapevo che oggi sarebbe stata dura come la Tappa di ieri e così è stato. Sono felicissimo di queste due vittorie di Tappa che mi hanno permesso di vincere il Rally di San Marino nella mia categoria. Sono stato concentrato tutto il weekend, volevo portare a casa punti importanti per il campionato e meglio di così non potevamo fare. Ringrazio tutta la squadra per questo risultato”.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati CIR
Evento Rally di San Marino
Sub-evento Gara 2
Piloti Paolo Andreucci , Anna Andreussi , Giuseppe Testa , Daniele Mangiarotti
Team Peugeot Sport Italia
Articolo di tipo Ultime notizie