Andreucci: "Non mi fermo, ma potrei rinunciare al CIR"

condivisioni
commenti
Andreucci:
Franco Nugnes
Di: Franco Nugnes
09 dic 2017, 11:03

Il 10 volte campione italiano Peugeot sta valutando l'opportunità di correre un programma di gare nel 2018 che sia al di fuori del Campionato Italiano Rally. Questa decisione potrebbe aprire un mondo di opportunità nel Tricolore.

Paolo Andreucci, Anna Andreussi, Peugeot 208 T16, Peugeot Sport Italia
Paolo Andreucci, Peugeot 208 T16
Paolo Andreucci, Peugeot 208 T16
Paolo Andreucci, Peugeot 208 T16
Paolo Andreucci, Anna Andreussi, Peugeot 208 T16

Paolo Andreucci, quale futuro? Il campionissimo del CIR deve decidere cosa fare da grande dopo il decimo titolo tricolore conquistato con la 208 T16 di Peugeot Italia. Un fatto è certo: il toscano non ha alcuna intenzione di appendere il casco al chiodo.

Ma ha senso inseguire con Anna Andreussi l'undicesimo titolo o, forse, è meglio chiudere la presenza nel Campionato italiano Rally: "Un fatto è sicuro: non ho alcuna intenzione di fermarmi. Ho ancora voglia di correre - ha detto Paolo a Motorsport.com - ma potrei essere disponibile a lasciare il campo nel CIR. Ne devo ancora parlare con la Peugeot e prima di prendere una decisione vorrei discutere con Carlo Leoni anche per capire quali saranno i piani della Casa del Leone nel 2018".

Andreucci, quindi, andrebbe a costruirsi un programma di corse con la 208 T16 che non preveda la sua partecipazione a un campionato, ma l'idea che il monopolizzatore della serie tricolore possa decidere di liberare la caccia al titolo nel 2018, può attizzare la fantasia di molti. 

Se non ci saranno ripensamenti di "Ucci", Peugeot Italia potrebbe avere una macchina libera molto appetibile ed appetita, per quanto la 208 oggi non sia certamente la vettura in configurazione R5 più competitiva, essendo la più datata rispetto a Ford Fiesta e Skoda Fabia, ma l'idea che una squadra ufficiale possa pensare a un nome diverso da Andreucci scatenerà un mercato nel CIR.

Aspettiamo che Paolo e Carlo si parlino dopo il Motor Show: dalle loro decisioni potrebbe iniziare un inverno molto... caldo!

Prossimo articolo CIR
Simone Campedelli cambia navigatore: al suo fianco arriva Tania Canton

Previous article

Simone Campedelli cambia navigatore: al suo fianco arriva Tania Canton

Next article

Luca Panzani correrà nel CIR 2018 collaborando con Hankook

Luca Panzani correrà nel CIR 2018 collaborando con Hankook

Su questo articolo

Serie CIR
Piloti Paolo Andreucci
Team Peugeot Sport Italia
Autore Franco Nugnes
Tipo di articolo Ultime notizie