Andreucci e Peugeot trionfano in Gara 1 al Rally del Salento

Il 9 volte campione italiano ha preceduto Simone Campedelli e Umberto Scandola. Il romagnolo ha avuto la meglio sul veronese, che però ha subito un guasto elettrico alla sua Fabia R5. Rovanpera fuori dalla Top 10.

Andreucci e Peugeot trionfano in Gara 1 al Rally del Salento
Paolo Andreucci, Anna Andreussi, Peugeot 208 T16, Peugeot Sport Italia
Simone Campedelli, Pietro Elia Ometto, Ford Fiesta R5, Orange 1
Umberto Scandola, Guido D'Amore, Skoda Fabia R5
Kalle Rovanpera, Risto Pietilainen, Peugeot 208T16
Antonio Rusce, Sauro Farnocchia, Ford Fiesta R5
Salvatore Riolo, Gianfrancesco Rappa, Abarth 124 Rally
Ivan Ferrarotti, Giacomo Ciucci, Ford Fiesta R5
Riccardo Canzian, Matteo Nobili, Renault Clio R3T
Carica lettore audio

Paolo Andreucci, Anna Andreussi e Peugeot Sport Italia tornano alla vittoria portando a casa la prima manche di gara del Rally del Salento, quinto appuntamento del Campionato Italiano Rally 2017. Un vero e proprio dominio da parte dell'equipaggio 9 volte campione italiano, che è riuscito a portare a casa ben 7 speciali sulle 8 disputate nella giornata odierna assicurandosi il successo parziale.

La vittoria di Andreucci non è mai stata in discussione. Paolo ha preso il largo dopo le prime tre speciali (vinte), sfruttando anche guasti ed errori dei principali rivali, i quali non sono più riusciti a rientrare nella lotta per la vittoria.

Il 50enne di Castelnuovo Garfagnana non ha dovuto fare altro che gestire il suo ampio vantaggio sino alla prova speciale finale, quando ha apposto la classica ciliegina su una torta quasi perfetta.

Molto più aperta la lotta per il secondo posto. Dopo le prime tre speciali in cui Umberto Scandola e Simone Campedelli si sono alternati alle spalle di Andreucci, ad avere la meglio è stato il romagnolo del team BRC Orange1. Con questo risultato Simone torna in seconda posizione anche nella classifica generale per appena un punto.

Molto sfortunato Umberto Scandola. Il veronese ha dovuto fare i conti con un problema elettrico che gli ha fatto perdere diversi secondi nel giro della mattina che poi, in quello pomeridiano, non è riuscito a colmare. A impedirgli di recuperare su Campedelli sono arrivati anche un paio di errori nelle speciali finali.

Più appassionante il duello per la prima posizione fuori dalla Top 3. Ad avere la meglio è stato Antonio Rusce, rivelatosi più a proprio agio rispetto a Ivan Ferrarotti sui tracciati salentini. Buona prestazione per Fabrizio Andolfi, capace di portare la prima Abarth 124 Rally in sesta posizione pur staccato di diversi minuti dai primi ma anche da Rusce e Ferrarotti.

Da dimenticare la giornata di Kalle Rovanpera, autore di un errore nella prima speciale che lo ha tolto di mezzo dalla classifica generale sin dai primi chilometri. Il giovane finlandese ha commesso un errore perdendo 10 minuti, poi non ha più pensato alla classifica ma a fare esperienza su asfalto in vista del prosieguo del fine settimana.

    PosizionePilota/navigatoreVetturaTempo/distacco
1 Andreucci/Andreussi Peugeot 208 T16 R5 59'30”5
2 Campedelli/Ometto Ford Fiesta R5 EVO +14"9
3 Scandola/D'Amore Skoda Fabia R5 +23"3
4 Rusce/Farnocchia Ford Fiesta R5 EVO +1'59"5
5 Ferrarotti/Caputo Ford Fiesta R5 EVO +2'16"1
6 Andolfi/Mangiarotti Abarth 124 Rally +6'08"8
7 Canzian/Nobili Renault Clio R3T +6'17"9
8 Gilardoni/Bonato Renault Clio R3T +7'26"4
9 Montagna/Quarta Citroen C2 VTS R2B +9'16"4
10 Nicelli/Michi Abarth 124 Rally +9'29"9
condivisioni
commenti
Salento, PS7: prima vittoria di speciale per Scandola e Skoda
Articolo precedente

Salento, PS7: prima vittoria di speciale per Scandola e Skoda

Prossimo Articolo

Salento, PS9-10: Scandola sbatte e va K.O! Andreucci controlla

Salento, PS9-10: Scandola sbatte e va K.O! Andreucci controlla
Carica commenti