Andreucci batte Scandola e torna in vetta alla classifica piloti CIR!

Paolo Andreucci (Peugeot) ha vinto Gara 1 del Rally Roma Capitale per appena 5 decimi su Scandola (Skoda) e torna in vetta al campionato per 0,25 punti su Giandomenico Basso, terzo e rallentato da un problema sulla sua Fiesta.

Al termine di Gara 1 del Rally Roma Capitale c'è grande gioia in casa Peugeot Sport Italia, giustificata da più motivi. Il primo è la vittoria della prima manche di gara grazie a un'ottima gara di Paolo Andreucci e Anna Andreussi.

L'equipaggio toscano ha portato la Peugeot 208 T16 R5 a centrare la vittoria nonostante le difficoltà incontrate nelle ultime uscite. L'esperienza di Paolo e Anna ha fatto la differenza nel momento cruciale, ovvero l'ultima speciale "Euroma", in cui hanno dovuto gestire il prepotente ritorno di Umberto Scandola.

Il veronese, assieme al copilota Guido D'Amore e alla loro Skoda Fabia R5 hanno provato in tutti i modi a portare a casa un successo che li avrebbe rilanciati in classifica, ma per soli 5 decimi si sono dovuto accontentare del secondo posto.

Con questo risultato Paolo Andreucci torna in vetta alla classifica piloti dopo averla ceduta a Giandomenico Basso nell'appuntamento precedente. Il toscano è primo con 0,25 punti di vantaggio sul vicentino del team BRC, che nella seconda manche proverà a rifarsi e tornare in testa al campionato.

Per la verità Basso avrebbe potuto allungare in classifica già in questa manche, ma nella PS6 ha dovuto alzare bandiera bianca e accontentarsi della terza posizione a causa di un duplice spegnimento nel corso della prova da parte della Ford Fiesta R5 EVO preparata dal team BRC. Giandomenico era meritatamente in testa, quando questi spegnimenti lo hanno fatto crollare dal primo al terzo posto, senza avere possibilità di recuperare.

Da segnalare invece il clamoroso epilogo del duello per il quarto posto tra la Ford Fiesta R5 EVO alimentata a GPL di Simone Campedelli e la Peugeot 208 T16 R5 di Alessandro Perico. Entrambi i contendenti hanno dovuto fare i conti con difficoltà assortite nel corso della giornata. Campedelli ha sbattuto e ha piegato una ruota, mentre Perico ha trovato sassi in traiettoria nel corso della PS7 e ha forato la gomma posteriore sinistra. Il pilota della BRC sembrava poter avere la meglio ma nella prova spettacolo "Euroma" ha perso la ruota danneggiata ed è stato costretto a chiudere nono. Il quarto posto è così finito nelle mani di Perico.

Ciavarella ha poi completato la Top 5 con una Ford Fiesta R5, davanti alla vettura gemella dell'equipaggio formato da Re e Ciucci. Buona la prova per Michele Tassone. Il campione CIR Junior in carica ha terminato la corsa al settimo posto.

PosizionePilota/copilotaVetturaTempo/distacco
1 Andreucci/Andreussi Peugeot 208 T16 R5 49'50”6
2 Scandola/D'Amore Skoda Fabia R5 +0"5
3 Basso/Granai Ford Fiesta R5 EVO +33"1
4 Perico/Turati Peugeot 208 T16 R5 +1'19"4
5 Ciavarella/Michi Ford Fiesta R5 EVO +1'39"4
6 Re/Ciucci Ford Fiesta R5 EVO +1'47"6
7 Tassone/De Marco Peugeot 208 T16 R5 +1'48"1
8 Di Cosimo/Francescucci Skoda Fabia R5 +1'58"7
9 Campedelli/Fappani Ford Fiesta R5 EVO +2'01"7
10 Testa/Mangiarotti Peugeot 208 R2B +4'58"8
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati CIR
Evento Rally Roma Capitale
Sub-evento Gara 1
Articolo di tipo Gara