Uboldi: "Difficile rinunciare al campionato"

Uboldi: "Difficile rinunciare al campionato"

Il pilota comasco non nasconde la voglia di tornare nonostante l'amarezza per i tanti episodi sfortunati

La stagione 2015 di Davide Uboldi ha lasciato l'amaro in bocca al plurititolato comasco, specie considerando i tanti episodi sfortunati. 

Tuttavia, nel suo palmares si legge una sequenza di allori tricolori difficile da imitare. Un vero e proprio diploma che lo accredita come autentico fuoriclasse delle sportscar. Ben quattro, infatti, i Campionati Italiani vinti. Nel 2000 in Formula 3 e nel 2008, 2009 e 2014 nei Prototipi, dove nelle rimanenti sette stagioni, dal 2005 in poi, non è mai sceso da uno dei gradini del podio.

Tranne che nell'edizione 2015 dove il suo nome è solo all'ottavo posto e solo perché la sua stagione nel Campionato Italiano Sport Prototipi si è conclusa con due gare di anticipo.

Troppo difficile sopportare quello score di una vittoria e due terzi posti nei primi cinque round, che lasciano ancora tanta amarezza e voglia di aspettare il momento giusto per pensare ad un 2016 che non potrà che essere di riscatto: "Adesso non sto ancora pensando alla prossima stagione. Non voglio ancora pensarci. Quest'anno sono rimasto molto deluso. Ci sono stati tanti episodi amari".

Nonostante l'amarezza, Uboldi continua a mandare segnali d'amore alla categoria:"A me piace sempre tantissimo guidare i prototipi. Vedo che si sta lavorando ad una rivitalizzazione del campionato. È importante, bisognerà farlo con cura e non può che farmi piacere. Vedremo. A metà gennaio avrò sicuramente una visione più chiara. Potrei anche valutare una scelta tecnica diversa. D'altra parte sono stato Campione Italiano con la Norma, con la Osella ed ora potrei pensare anche a qualcos'altro".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati CIP
Piloti Davide Uboldi
Articolo di tipo Ultime notizie