Prima vittoria del giovanissimo Molinaro a Misano

Prima vittoria del giovanissimo Molinaro a Misano

Il 17enne dell'Osella vince gara 2 davanti a Margelli, con Mondini penalizzato e terzo: campionato ancora aperto

Una emozionante gara 2 disputata su pista bagnata chiude con la splendida vittoria di Danny Molinaro il sesto e penultimo round stagionale del Campionato Italiano Sport Prototipi. Nell’autodromo di Misano “Marco Simoncelli” il giovanissimo pilota della Osella, appena 17enne, ha infatti conquistato il suo primo successo stagionale gestendo il distacco dal leader Giorgio Mondini al primo stint, per poi passare definitivamente al comando capitalizzando l’handicap tempo inferiore di sei secondi e firmando anche il giro più veloce.

Il pilota della Ligier Eurointernaional, a causa della penalità per un errore alle soste obbligatorie, retrocede poi terzo alle spalle di Walter Margelli (Norma Nannini Racing) che resta ancora nelle condizioni aritmetiche di puntare al titolo tricolore all’ultimo round di Varano.

Sfiora il primo podio stagionale, invece, Ranieri Randaccio (Lucchini SCI) che si classifica comunque ottimo quarto davanti a Filippo Vita, terzo sul traguardo, ma come Mondini retrocesso d’ufficio per non aver rispettato la finestra regolamentare delle soste. Sesto posto infine per Maurizio Pitorri, sulla Wolf della Best Lap.

Alla luce dei risultati della sesta tappa stagionale Mondini consolida la leadership di campionato a quota 195, mentre Margelli insegue a -63. Con 88 punti ancora in palio nell’ultimo appuntamento di Campionato resta ancora aperta la lotta alla corona tricolore.

LA CRONACA DI GARA 2
Sulla pista bagnata di gara 2 la partenza migliore è del poleman Mondini che si lancia subito al comando davanti a Molinaro, Margelli, Randaccio e Pitorri. Al terzo giro il pilota della Wolf di Best Lap deve cedere alla rimonta di Vita che, dopo essere partito dalla pit-lane per un ritardo nello schieramento, guadagna così la quinta posizione. Il duo di testa intanto procede a stretto contatto con un distacco che non si allontana dai due secondi, mentre Margelli resta più distante al terzo posto.

Nelle prime tornate Randaccio prova ad insidiare il pilota della Nannini Racing per poi alzare il ritmo e ritrovarsi attaccato dalla Osella di Vita alla metà gara. La finestra delle soste offre una sequenza di emozioni. Molinaro entra con meno di 4" di distacco dal leader, ma con un handicap tempo inferiore di 6 secondi. Uno scarto che al momento del rientro in pista di Mondini è sufficiente a consegnare la prima posizione al pilota della Osella.

Le delusioni per il pilota della Eurointernational, però, non finiscono qui perché, avendo scontato la sosta quando la pit-lane era già chiusa da alcuni secondi, arriva inevitabile la penalizzazione di 1 minuto. Errore analogo per Vita che nonostante rientri al terzo posto dovrà poi retrocedere quinto d'ufficio per non aver rispettato la finestra regolamentare.

La bandiera a scacchi saluta perciò il meritatissimo successo di Molinaro, autore anche del giro più veloce, davanti a Mondini che però in seguito alla penalizzazione retrocede terzo. Ottimo quarto Randaccio che per poco più di 3 secondi non riesce a conquistare il suo primo podio stagionale. Sesto Maurizio Pitorri alle spalle di Vita autore del secondo giro più veloce della gara.

CIP - Misano - Gara 2

CIP - Classifica campionato

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati CIP
Articolo di tipo Ultime notizie