Vittoria e titolo per Albertini e Fappani al 53° Rally del Friuli Venezia

condivisioni
commenti
Vittoria e titolo per Albertini e Fappani al 53° Rally del Friuli Venezia
Redazione
Di: Redazione
26 ago 2017, 18:19

Con la quarta vittoria su quattro gare disputate i bresciani, sulla Ford Fiesta Wrc della Scuderia Mirabella seguita dalla Tamauto, conquistano il tricolore. Il podio è completato da Signor-Bernardi e da Fontana-Arena.

Federico Santini, Andrea Gabelloni, Abarth Grande Punto S2000, ART-Motorsport
Domenico Erbetta, Matteo Magrin, Peugeot 207 S2000, GDA Communication
Michele Mondin, Tania Bertasini Haianes, Citroen Saxo VTS, GR Motorsport
Fabrizio Andolfi Junior, Daniele Mangiarotti, Abarth 124 Rally, Eurospee
Rudy Michelini, Michele Perna, Skoda Fabia R5, Movisport
Luca Rossetti, Eleonora Mori, Hyundai i20 R5, Promo Sport Racing
Marco Signor, Patrick Bernardi, Ford Fiesta WRC, Sama Racing
Marco Signor, Patrick Bernardi, Ford Fiesta WRC, Sama Racing
Giorgio Cogni, Gabriele Zanni, Suzuki Swift R1, Meteco Corse
Paolo Porro, Paolo Cargnelutti, Ford Fiesta WRC, Bluthunder Racing Team
Corrado Fontana, Nicola Arena, Hyundai i20 WRC, Bluthunder Racing Team

Una gara bella e straordinaria. Quella 2017 sarà una stagione che rimarrà per sempre scolpita nella mente e nel cuore di Stefano Albertini e Danilo Fappani, ma anche negli annali di una disciplina, quella dei rally, dove difficilmente si è assistito in passato ad un dominio come quello manifestato dai due bresciani.

Quattro le gare disputate nel campionato, quattro i successi che hanno garantito loro la vittoria nel Campionato Italiano Wrc 2017 con due gare di anticipo rispetto alla naturale conclusione della serie tricolore.  A consegnare il titolo ad Albertini sono state le belle ed impegnative prove speciali del 53°Rally del Friuli Venezia Giulia, anche se a dargli la certezza aritmetica del successo tricolore è stata, la grande corsa di Marco Signor, in coppia con Patrick Bernardi, anche loro su Ford Fiesta Wrc, che proprio all’ultima prova speciale ha tolto dai giochi scudetto Corrado Fontana, Hyundai I20 Wrc, divisa con Nicola Arena. Signor, campione tricolore uscente, ha superato infatti Fontana nell’ultimo tratto cronometrato conquistando ai danni del driver lariano la seconda posizione e togliendogli i due punti che lo avrebbero ancora tenuto virtualmente in gioco. 

Una gara di assoluta bellezza e sicuramente combattuta anche quella disputata alle spalle dei primi tre protagonisti. Infatti, il quarto e il quinto posto sono stati rispettivamente conquistati dal lombardo Simone Miele con la Citroen DS3 Wrc e dal molisano Giuseppe Testa, su Ford Fiesta Wrc, due giovani già pronti a puntare alla vittoria.

La gara friulana ha poi naturalmente, messo in evidenza anche altri piloti, tra i quali Alessandro Bosca. Il driver piemontese, su Ford Fiesta R5, ha chiuso sesto assoluto, primo tra le vetture della sua categoria, sorpassando in chiusura di gara il toscano Rudy Michelini, altro ottimo interprete di questa gara iscritto al Ciwrc, in corsa con una Skoda Fabia R5. A chiudere solo settimo assoluto è stato Paolo Porro, che ha pagato lo scotto di correre a Cividale con una Ford Fiesta Wrc, vettura nuova e, per il comasco, ancora da capire fino in fondo.

Tra gli altri iscritti alla serie tricolore, una buona prestazione quella di Federico Santini che ha chiuso davanti alle altre vetture S2000, con la Grande Punto Abarth.

Tra i ritiri di rilievo quello del bergamasco Alessandro Perico, autore del miglior crono sulla prova di Gemona, per problemi di idroguida alla sua Ford Fiesta Wrc. Destino simile per il veneto Luca Rossetti che si è dovuto fermare a causa di problemi di elettrica alla Hyundai i20 R5.

Nel Trofeo 124 Abarth rally l’appuntamento friulano ha messo in luce ancora una volta il savonese Fabrizio Andolfi Jr., leader del trofeo dello Scorpione, davanti all’avversario parmense Andrea Modanesi.

Ottima prova disputata da Giorgio Cogni navigato da Zanni che vincendo sulle strade del Friuli passa al comando del trofeo Suzuki Rally Cup. Tra le Swift R1B il giovane piacentino è stato il più veloce tra le Swift R1B, chiudendo davanti all’aostano Corrado Peloso a Massimo Cenedese e al parmense Simone Rivia, rallentato nella prima prova dalla rottura di un semiasse e successivamente da una foratura.

Da segnalare, al rally del Friuli, la gara di Giacomo Malavasi e Elia De Guio, Vincitori della Categoria Under 23 della quarta edizione di Aci Rally Italia Talent, alla loro prima volta in un rally e, che hanno concluso la gara su con una vettura Abarth 500 R3T.

Prossimo Articolo
Rudy Michelini torna sulla Skoda Fabia R5 al Rally del Friuli

Articolo precedente

Rudy Michelini torna sulla Skoda Fabia R5 al Rally del Friuli

Prossimo Articolo

Signor e Bernardi si prendono la rivincita al 37°Rallye San Martino di Castrozza

Signor e Bernardi si prendono la rivincita al 37°Rallye San Martino di Castrozza
Carica commenti