Il Rally della Marca riapre il duello Re-Pedersoli

Il Rally della Marca riapre il duello Re-Pedersoli

Il pilota della Citroen è tallonato da quello della Ford; quattro le altre WRC in gara

Il 27esimo Rally della Marca del 28 e 29 maggio sarà la quarta prova del Trofeo Rally Asfalto. La gara trevigiana organizzata dalla Marca Racing, oltre che per la serie tricolore ACI-CSAI, sarà valida per il ”Trofeo Abarth 500 Rally Selenia Italia”, per il ”Trofeo Peugeot Competition 207 Rally R3T Top” e per il Challenge di 4^ Zona. La gara entrerà nel vivo venerdì 28 maggio quando dalle 9 alle 13 si svolgeranno le verifiche presso il BHR Hotel, sede del quartier generale della competizione a Quinto di Treviso. Nella stessa mattinata gli equipaggi potranno provare le vetture in assetto da gara allo Shakedown, sempre a Quinto di Treviso. Alle 21 nello spazio antistante il BHR Hotel si terrà l’attesa Cerimonia di Partenza, dalla quale i concorrenti si sposteranno a Pederobba per il riordino notturno. Dalle 7 dell’indomani, sabato 29 maggio, si apriranno le ostilità con le nove prove speciali, ricche di fascino e di insidie, in programma. “Monte Cesen”, "Monte Tomba” e “Castelli” i tre stage da percorrere tre volte per un totale di 124,46 Km cronometrati sui 428,75 dell’intero percorso di gara. Tre i parchi assistenza sempre a Pederobba, sede anche di due riordini oltre quello notturno, mentre l’ultimo prima del traguardo è previsto dinnanzi il BHR Hotel. Arrivo alle 18.45 nell’elegante Piazza dei Signori al centro di Treviso. Saranno cinque le WRC al via, tutte capaci di ambire alla vetta della classifica di gara, ma in particolare quelle di due equipaggi pensano ai preziosi punti da accumulare per la caccia al titolo. I comaschi della Errepì Racing Felice Re e Mara Bariani, già vincitori alla Marca nel 2008, sono al comando della classifica del T.R.A., sempre fiduciosi sulle prestazioni dell’ammirata Citroen Xsara WRC, con la quale hanno vinto il Rally Valle D’Aosta e conquistato il secondo posto al Rally del Ciocco ed alla Targa Florio. I bresciani della Mirabella Mille Miglia Luca Pedersoli e Matteo Romano inseguono a due lunghezze ed ormai conoscono bene la loro Ford Focus WRC, che hanno portato alla vittoria al Ciocco, al secondo posto in Valle D’Aosta e a completare il podio alla Targa Florio. Un duello sempre più acceso e sempre più incerto grazie al buon bilanciamento delle forze in campo. Ma se i primi due in classifica corrono guardando ai punti di campionato, gli altri mirano direttamente alla classifica della gara, soprattutto se impegnativa ed insidiosa come il rally della Marca. Riflettori puntati sul pilota di casa Massimo Gasparotto, che per l’occasione disporrà di una Citroen Xsara WRC, navigato come di consueto da Renato Bizzotto. I portacolori della Rally Team punteranno al poker di successi dopo le vittorie del 2003, 2005 e 2006 a cui nel 2008 e 2009 si aggiungono due secondi posti, tutti risultati che mostrano quanto l’equipaggio conosca bene la gara veneta. Altri due equipaggi lariani sono pronti a puntare dritti alla vittoria in gara e riaprire il discorso T.R.A., Paolo Porro con Paolo Cragnelutti e Marco Silva navigato da Giovanni Pina, entrambi sulle Ford Focus WRC. Sfortunato Silva inseguito dalla sorte avversa ad Aosta, dove ha concluso in quinta posizione, dietro a Porro, che ha lottato sempre per il podio fino ad un fatale testacoda. Sulla Peugeot 206 WRC, la più longeva della pattuglia delle signore del Mondiale, ci sarà un altro equipaggio locale della Motor Group formato da Matteo Luca Bertin e Giuseppe Zamboni. Per quanto riguarda le Super 2000 sarà una prova spareggio tra il ligure Alessio Pisi, e l’agrigentino Alfonso Di Benedetto, entrambi sulle Peugeot 207 S2000 ed entrambi appaiati a sei punti in classifica, con il siciliano entrato nella serie italiana cadetta alla Targa Florio, corsa che ha chiuso in testa alle 4x4 aspirate, seguito proprio dall’imperiese, giunto settimo ad Aosta e costretto al ritiro al Ciocco. In gruppo N il toscano Gianluca Vita si presenta al comando della classifica, con due vittorie all’attivo al Ciocco ed alla Targa Florio ed a caccia di nuovi punti con la sua Mitsubishi Lancer EVO IX. Sulla strada del bravo versilliese ci saranno, tra gli altri, due piloti ad impensierirlo, il locale di Montebelluna Alessandro Bruschetta, protagonista del Trofeo Rally Terra che non ha voluto rinunciare alla gara di casa, con Edo Civiero alle note e la Subaru Impreza N14 in ottima forma. Altro avversario scomodo per tutti, il gentleman barese detentore del gruppo N Franco Laganà, che cercherà un giusto riscatto con la sorte avversa di avvio stagione, al volante della Mitsubishi Lancer EVO X della Vomero Racing, che condivide con il catanese Fabio Guzzardi. Si presentano in veneto da leader di gruppo R3 i lucchesi Luca Pierotti e Manuela Mili con la Renault New Clio R3, vista l’assenza dell’altro primo in classifica Bergo. A contendersi il primato tra le due ruote motrici del gruppo N, oltre alla folta pattuglia di abili driver locali, spiccano i nomi del friulano Ivano Cenedse, del giovane piemontese Luca Balbo e de veneto Federico Tagliapietra, tutti con le Renault Clio RS. Il Rally della Marca sarà la terza prova del ”Trofeo Peugeot Competition 207 Rally R3T Top”, dove la pattuglia di giovani driver partirà all’inseguimento del piacentino Andrea Carella, attuale leader anche dell’under 23 del T.R.A.. Tra gli inseguitori svettano i nomi del messinese Andrea Nucita, dopo il ritiro a Ciocco e la prestazione limitata della vettura non in perfetta forma ad Aosta, del locale Michele Manfrinato del varesino Andrea Spataro, il piacentino Gabriele Cogni ed il savonese di Pinerolo, grande esperto dei monomarca del Leone, Claudio Vallino. Secondo appuntamento e primo di T.R.A. dei sei previsti per il neonato “Trofeo Abarth 500 Rally Selenia Italia”, monomarca riservato alle piccole ma scattanti Abarth 500 con motore turbo da 1400 cc. con allestimento da gruppo R3. Roberto Vescovi e Giancarla Guzzi si presentano da leader dopo il successo al 1000 Miglia: l’equipaggio vanta molta esperienza nei monomarca e conosce bene le strade venete, ma ad inseguire il successo sono pronti anche il giovane driver di Marostica Giacomo Costenaro ed i piemontese Pier Luigi Maurino, rispettivamente 2° e 3° nella provvisoria. In gruppo R2 si trova al comando il giovane figlio d’arte Alesandro Re che, dopo il successo al Ciocco ed alla Targa Florio, si propone come avversario da battere con la sua Citroen C2 R2. Ma pronto all’assalto, alle sue spalle, si trova il bresciano Francesco Baldo che insegue a sole due lunghezze, dopo il successo aostano ed il 2° posto in Sicilia.
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Campionato Italiano WRC
Articolo di tipo Ultime notizie