Formula 1
28 nov
-
01 dic
Evento concluso
12 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
86 giorni
MotoGP
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Evento concluso
WRC
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
WSBK
24 ott
-
26 ott
Evento concluso
Formula E
23 nov
-
23 nov
Evento concluso
G
Santiago ePrix
17 gen
-
18 gen
Prossimo evento tra
31 giorni
WEC
12 dic
-
14 dic
Evento concluso
21 feb
-
23 feb
Prossimo evento tra
66 giorni

Signor e Bernardi si prendono la rivincita al 37°Rallye San Martino di Castrozza

condivisioni
commenti
Signor e Bernardi si prendono la rivincita al 37°Rallye San Martino di Castrozza
Di:
9 set 2017, 16:46

Il campione italiano uscente ha preceduto Eddie Sciessere, Citroen DS3 Wrc, e Paolo Porro, Ford Fiesta Wrc. Quarto Giuseppe Testa, Ford Fiesta Wrc.

Paolo Porro, Paolo Cargnelutti, Ford Fiesta WRC, Bluthunder
Marco Signor, Patrick Bernardi, Ford Fiesta WRC, Sama Racing
Marco Signor, Patrick Bernardi, Ford Fiesta WRC, Sama Racing
Paolo Porro, Paolo Cargnelutti, Ford Fiesta WRC, Bluthunder Racing Team
Paolo Porro, Paolo Cargnelutti, Ford Fiesta WRC, Bluthunder Racing Team
Stefano Albertini, Danilo Fappani, Ford Fiesta WRC, Mirabella Mille Miglia
Stefano Albertini, Danilo Fappani, Ford Fiesta WRC, Mirabella Mille Miglia
Giuseppe Testa, Massimo Bizzocchi, Ford Fiesta WRC, ASD LM Motorsport Racing Team
Simone Miele, Roberto Mometti, Citroen DS3 WRC, Top Rally
Giuseppe Bergantino, Fabio Grimaldi, Ford Fiesta R5, New Jolly Motor

Sembrava la consueta cavalcata vincente di Stefano Albertini in questo tricolore wrc 2017, la quinta su cinque gare, ma un errore nella penultima prova speciale della gara, ha regalato il successo al pilota che comunque si era dimostrato il suo più tenace avversario, Marco Signor, in coppia con Patrick Bernardi su una Ford Fiesta Wrc.

Una vittoria meritata, un successo in una gara importante, il 37° Rallye San Martino di Castrozza con le sue difficili strade incastonate nella bella valle di Primiero e più su ancora verso le splendide Pale di San Martino, che restituisce al veneto parte dei crediti verso la sfortuna accumulata durante l’anno. In un campionato dove le gare sono tutte tirate e sul filo dei secondi, un errore banale, ha quindi tolto di gara Stefano Albertini, già laureatosi campione Wrc.

Un errore che comunque non toglie niente alla splendida stagione del bresciano che ha ritrovato la consapevolezza di essere un pilota, un gran pilota.  Dietro a Signor ha quindi terminato, dopo un’ottima gara, il pilota di Asiago Eddie Sciessere con Flavio Zanella con la Citroen DS3 Wrc. Il veneto ha ereditato il piazzamento dopo la foratura patita da Manuel Sossella, in coppia con Gabriele Falzone anche lui su una Ford Fiesta Wrc, nell’ultimo tratto cronometrato.

In due hanno invece lottato fino in fondo per la terza posizione. A salire sul gradino più basso del podio è stato alla fine il comasco Paolo Porro, con Paolo Cargnelutti, ancora non al massimo del feeling con la sua Ford Fiesta Wrc, portata in gara per la seconda volta, che ha preceduto il molisano Giuseppa Testa, con Massimo Bizzocchi, altra Fiesta, che sta portando fino in fondo il suo campionato volto soprattutto a fare esperienza su una Wrc.

Molto deludente la prova di Simone Miele, mai sui tempi che si aspettavano da lui e dalla sua Citroen Ds3 Wrc, mentre la lotta per la categoria R5 è stata tutta tra Efrem Bianco, in coppia con Dino Lamonato, primi di categoria e sesti assoluti, e Rudy Michelini, molto bravo in coppia con Michele Perna, settimi nell’assoluta. Entrambi hanno gareggiato a bordo di Skoda Fabia R5.

In ottava posizione ha terminato l’altro veneto Emanuele Zecchin, Peugeot 208 T16 R5, che ha preceduto il piemontese Alberto Roveta, Ford Fiesta Wrc e lo sfortunato Manuel Sossella.

Al San Martino, gara ben organizzata dalla San Martino Corse e dagli albergatori locali, sono stati in molti a doversi arrendere, alcuni molto presto come Corrado Fontana non entrato nemmeno sulla prima prova speciale di questa mattina, per la rottura di un manicotto della propria Hyundai I20 Wrc.

Una bella gara combattuta anche per quanto riguarda la Suzuki Rally Cup dove spicca il ritiro di Simone Rivia proprio alla fine e, il duello a tre, fino all’ultima prova tra Corrado Peloso, Giorgio Cogni e Roberto Pellè, tutti a bordo delle Suzuki Swift R1B.

 

Prossimo Articolo
Vittoria e titolo per Albertini e Fappani al 53° Rally del Friuli Venezia

Articolo precedente

Vittoria e titolo per Albertini e Fappani al 53° Rally del Friuli Venezia

Prossimo Articolo

36° Rally Trofeo Aci Como: il Re è sempre Stefano Albertini

36° Rally Trofeo Aci Como: il Re è sempre Stefano Albertini
Carica commenti