Silk Way Rally: Peterhansel vince la tappa, Despres ipoteca la gara

condivisioni
commenti
Silk Way Rally: Peterhansel vince la tappa, Despres ipoteca la gara
Redazione
Di: Redazione
21 lug 2017, 16:45

La Peugeot celebra la settima doppietta del raid cinese totalizzando la decima vittoria in tredici tappe della massacrante corsa cinese che si concluderà domani con l'arrivo a Xi’an.

#106 Peugeot Sport Peugeot 3008 DKR: Stéphane Peterhansel, Jean-Paul Cottret, #100 Peugeot Sport Peu
Cyril Despres, Stéphane Peterhansel, Peugeot Sport
#100 Peugeot Sport Peugeot 3008 DKR: Cyril Despres, David Castera
#106 Peugeot Sport Peugeot 3008 DKR: Stéphane Peterhansel
#100 Peugeot Sport Peugeot 3008 DKR: Cyril Despres, David Castera
#106 Peugeot Sport Peugeot 3008 DKR: Stéphane Peterhansel, Jean-Paul Cottret
Mechanics working on the car of #106 Peugeot Sport Peugeot 3008 DKR: Stéphane Peterhansel, Jean-Paul

Stéphane Peterhansel e Jean-Paul Cottret hanno vinto la penultima speciale del Silk Way Rally totalizzando la decima vittoria di tappa della Peugeot in 13 giorni di gara. La Peugeot 3008 DKR con questo successo recupera un’altra posizione nella classifica generale, risalendo al quinto posto assoluto alla fine di una tappa molto complicata, caratterizzata da grandi dune che sono costate care a numerosi concorrenti.

I leader della gara cinese, Cyril Despres e David Castera hanno concluso al secondo posto nella speciale a un paio di minuti dai compagni di squadra. Le due vetture del Leone hanno fatto il vuoto alle loro spalle, lasciando i primi avversari a 19 minuti, potendo così festeggiare la settima doppietta sulla via della Seta. A differenza di ieri, i due equipaggi di Bruno Famin non hanno avuto nessun incidente durante i 318 chilometri cronometrati.

Cyril Despres temeva questa insidiosissima tappa: il francese, vincitore l’anno scorso, domani replicherà il successo avendo da gestire un’ora di vantaggio sugli inseguitori con una tappa conclusiva di 716 chilometri, di cui soltanto 100 chilometri di speciale senza particolari insidie prima di andare verso il traguardo di Xi’an.

Stéphane Peterhansel è soddisfatto:
“E’ stata davvero una speciale lunghissima e molto complicata, con molte dune da superare. Ero sollevato di tagliare il traguardo perché sono molto stanco. Ho guidato per tutta la speciale con Cyril a tiro ed è funzionato tutto benissimo”.

“Jean-Paul è stato perfetto: non ci siamo mai piantati nelle dune e non abbiamo commesso errori di navigazione. Per noi è stato molto positivo in vista dei prossimi rally. Le vittorie di tappa sono state una bella di consolazione, da quando ho avuto l’incidente, e sono finito fuori dalla classifica assoluta. Sapevo che non ero più in lizza per la vittoria, dunque il mio compito era quello di assistere Cyril e di vincere alcune tappe, per mio divertimento”.

Domani l’arrivo è previsto a Xi’an, una città di 8,55 milioni di abitanti, che è una delle più antiche della Cina e la capitale della provincia di Shaanxi. La megalopoli, che ospita l’arrivo del Silk Way Rally domani, era il tradizionale punto di partenza della Via della Seta per i commercianti cinesi.

Prossimo Articolo

Prossimo Articolo

Peugeot Sport al via del Rally del Marocco con Loeb e Sainz

Peugeot Sport al via del Rally del Marocco con Loeb e Sainz
Carica commenti

Su questo articolo

Serie Rally Raid
Evento Silk Way Rally
Piloti Stéphane Peterhansel , Cyril Despres
Team Peugeot Sport
Autore Redazione
Tipo di articolo Prova speciale