Schneider e la Mercedes AMG concludono al top le prime Libere

Sul tracciato di Brands Hatch la vettura del team HTP Motorsport conquista il miglior tempo precedendo l'Audi R8 LMS di Stuart Leonard e la Lamborghini Huracan di Bortolotti. In Pro-Am svetta Morgan Moullin-Traffort.

La prima sessione di prove libere sul tracciato di Brands Hatch ha visto svettare nella lista dei tempi la Mercedes AMG #86 del  team HTP Motorsport condotta da Bernd Schneider e Jules Szymkowiak grazie al crono di 1’24’’862.

In una sessione caratterizzata da due bandiere rosse, di cui una dovuta ad una uscita nella ghiaia per la Ferrari numero 11, ben diciotto vetture sono racchiuse in un secondo.

Alle spalle del duo Mercedes, in ritardo di appena sette millesimi, si è posizionata l’Audi R8 di Stuart Leonard e Michael Meadows, precedendo la Lamborghini Huracan #63 di Nicolas Pohler e Mirko Bortolotti, in ritardo dal crono di Schneider di 16 millesimi.

Le Audi R8 LMS hanno mostrato un ottimo feeling con il tracciato britannico, confermato dal quarto tempo ottenuto da Frederic Vervisch grazie al crono di 1’24’’999, dal quinto tempo realizzato da Frank Stippler, primo pilota a non scendere sotto il muro del minuto e venticinque secondi, e dal sesto crono ottenuto da Mies in ritardo dal miglior tempo di 276 millesimi.

Anche la Lamborghini Huracan ha mostrato un deciso cambio di marcia rispetto all’appuntamento inaugurale, prova ne sia il settimo tempo realizzato da Davide Valsecchi, autore del crono di 1’25’’150, abile a precedere l’ennesima Audi R8 LMS condotta da Mike Parisy, ottavo ed in ritardo di un centesimo dal tempo dell’italiano.

Nella Pro-AM la vettura più veloce è stata la Mercedes AMG #87 del team AKKA ASP dell'equipaggio formato da Jean-Luc Beaubelique e Morgan Moullin-Traffort grazie al crono di 1'25''965, mentre la Ferrari 458 GT3 di Michal Broniszewski e Giacomo Piccini ha colto il secondo tempo, ventinovesimo assoluto, accusando un distacco di sei decimi. 

Chiudono la Top Ten la prima BMW presente in classifica, ovvero la M6 GT3 del Rowe Racing condotta da Alexander Sims, autore del tempo di 1’25’’268, e la Mercedes AMG GT3 di Tristan Vautier, in ritardo di 412 millesimi dal tempo ottenuto da Schneider. 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati BSS
Evento Brands Hatch
Circuito Brands Hatch GP Circuit
Piloti Bernd Schneider , Mirko Bortolotti , Stuart Leonard
Team Team HTP
Articolo di tipo Prove libere