Le Mercedes della AKKA-ASP dominano le qualifiche di Budapest con una doppia pole

condivisioni
commenti
Le Mercedes della AKKA-ASP dominano le qualifiche di Budapest con una doppia pole
Matteo Nugnes
Di: Matteo Nugnes
01 set 2018, 09:21

Nico Bastian e Raffaele Marciello si sono portati a casa una pole position a testa in Ungheria, ma nella Q1 è stato dominio totale con tre vetture nelle prime due file dello schieramento.

Il team AKKA-ASP si è portata a casa le pole position per entrambe le gare della tappa di Budapest della Blancpain GT Spint Cup. Nella Q1 è stato Nico Bastian a mettere tutti in fila con la Mercedes AMG GT3 #90, mentre nella Q2 è stata la volta della #88 con Raffaele Marciello.

Nella Q1 c'è stato un vero e proprio dominio delle vetture della AKKA ASP, con Bastian che ha messo a referto un crono di 1'43"198, precedendo di appena 151 millesimi la Mercedes gemella di Nico Jamin.

Seconda fila per l'Audi R8 #1 del Team WRT, che con Alex Riberas ha girato in 1'43"424, precedendo la terza Mercedes della AKKA ASP, la #88 affidata a Michael Meadows. Terza fila tutta Lamborghini invece con le due vetture della Grasser portare in pista da Christian Engelhart ed Ezequiel Perez Companc.

Da segnalare anche una bandiera rossa in questa prima sessione, esposta per l'escursione fuori pista della Lexus RC F GT3 della Emil Frey Racing, provocata probabilmente da una foratura patita da Norbert Siedler.

I tempi sono scesi sensibilmente nella Q2, con Marcello che è stato capace di scendere addirittura a 1'42"688 con la sua Mercedes. Crono che gli ha permesso di rifilare ben 215 all'altra AMG GT3, ma con i colori della Black Falcon affidata a Luca Stolz, il solo oltre all'italiano a scendere sotto all'1'43".

Terzo tempo per Mirko Bortolotti, che con la sua Lamborghini della Grasser ha girato invece in 1'43"075, precedendo di un soffio la Ferrari del Kessel Racing portata in pista da Carlo Van Dam. Quinto tempo invece per la migliore delle Audi, che è nuovamente la #1 del Team WRT con Christopher Mies, giusto davanti a quella con i colori della Sainteloc Racing affidata a Christopher Haase.

Disastrosa, infine, la Q2 della Mercedes #90: dopo la bella pole di Bastian nella prima sessione, Jack Manchester non è riuscito a fare meglio del 21esimo ed ultimo tempo, con alle spalle solo la Lexus di Markus Palttala che non ha neanche preso la via della pista.

Prossimo articolo BSS
Il team AKKA ASP si conferma in vetta nelle Libere 2 dell'Hungaroring grazie a Raffaele Marciello

Articolo precedente

Il team AKKA ASP si conferma in vetta nelle Libere 2 dell'Hungaroring grazie a Raffaele Marciello

Prossimo Articolo

Bortolotti ed Engelhart conquistano il successo in Gara 1 all'Hungaroring

Bortolotti ed Engelhart conquistano il successo in Gara 1 all'Hungaroring
Carica commenti

Su questo articolo

Serie BSS
Evento Hungaroring
Location Hungaroring
Piloti Raffaele Marciello , Nico Bastian
Team AKKA-ASP
Autore Matteo Nugnes
Tipo di articolo Qualifiche