GT World Challenge Europe Sprint
GT World Challenge Europe Sprint
01 mag
-
03 mag
Prossimo evento tra
68 giorni
26 giu
-
28 giu
Prossimo evento tra
124 giorni
03 lug
-
05 lug
Prossimo evento tra
131 giorni
25 set
-
27 set
Prossimo evento tra
215 giorni
09 ott
-
11 ott
Prossimo evento tra
229 giorni

La McLaren del Garage 59 trionfa nella Main Race del Nurburgring

condivisioni
commenti
La McLaren del Garage 59 trionfa nella Main Race del Nurburgring
Di:
3 lug 2016, 14:50

Alvaro Parente e Rob Bell hanno riscattato il secondo posto colto nella Qualifying race trionfando e resistendo alla pressione di Rene Rast. Terzo gradino del podio per la Mercedes #86. In Pro - Am Piccini e Broniszewski si ripetono.

#58 Garage 59 McLaren 650S GT3: Rob Bell, Alvaro Parente
#58 Garage 59 McLaren 650S GT3: Rob Bell, Alvaro Parente
#28 Belgian Audi Club Team WRT Audi R8 LMS Ultra: Will Stevens, René Rast
#28 Belgian Audi Club Team WRT Audi R8 LMS Ultra: Will Stevens, René Rast
Partenza
#28 Belgian Audi Club Team WRT Audi R8 LMS Ultra: Will Stevens, René Rast
#7 Bentley Team M-Sport Bentley Continental GT3: Steven Kane, Vincent Abril
#4 Belgian Audi Club Team WRT Audi R8 LMS Ultra: Dries Vanthoor, Nico Müller

E’ arrivata subito la rivincita per la McLaren del Garage 59 sul tracciato del Nurburgring. Alvaro Parente e Rob Bell, dopo aver concluso al secondo posto la qualifying race a 3 soli decimi dalla Audi del duo MiesIde, hanno conquistato la vittoria nella Main Race odierna riuscendo a regolare la vettura di Rene Rast.

La partenza ha visto il poleman Ide perdere subito la prima posizione con Bell autore di uno start perfetto che ha tuttavia spinto i commissari a mettere sotto investigazione l’avvio della McLaren #58 e che potrebbe comportare una penalità per la vettura del Garage 59.

Ide e Mies non sono riusciti a mostrare lo stesso passo visto nella Qualifying race, con il belga scivolato in quinta posizione e Mies, una volta subentrato al compagno di team, abile a risalire sino alla quarta piazza.

La McLaren #58, tuttavia, non ha avuto vita facile, complice anche la grande pressione messa dall’Audi #28 del team WRT. Bell ha optato per l’ingresso ai box qualche minuto prima dell’Audi, lasciando il volante a Parente. Rast, subentrato a Stevens, è uscito dalla pit lane appena dietro al pilota portoghese.

Nonostante abbia spinto nel corso del suo stint, Rast non è riuscito a mettere il suo muso davanti a quello della McLaren ed ha concluso la Main Race in seconda posizione a due secondi di distacco da Parente, mentre il terzo gradino del podio è stato conquistato dalla Mercedes #86 grazie ad un ottimo stint iniziale di Jules Szymkowiak.

Quinta posizione finale per Marco Seefried al volante della Ferrari #333 del Rinaldi Racing, giunto alle spalle di Christopher Mies. Il merito di questo risultato va attribuito al compagno di team Norbert Siedler, bravo a recuperare numerose posizioni nel suo stint di gara.

In classe Silver Cup vittoria per la Lamborghini Huracan del Grasser Racing con Luca Stolz e Michele Beretta, abili a precedere l’Audi R8 LMS #5 di Pommer e Nicolaj Moller Madsen.

Nella classe Pro-Am si ripete la Ferrari #11 del Kessel Racing con Giacomo Piccini e Michael Broniszewski che hanno replicato il trionfo della Qualifying race, mentre in Am il successo è andato a Stephane Lemeret e Claudio Sdanewitsch.

Prossimo Articolo
Mies ed Ide si ripetono e conquistano il successo al Nurburgring

Articolo precedente

Mies ed Ide si ripetono e conquistano il successo al Nurburgring

Prossimo Articolo

Hungaroring, Libere 1: Frijns-Vanthoor portano subito in vetta l'Audi

Hungaroring, Libere 1: Frijns-Vanthoor portano subito in vetta l'Audi
Carica commenti