Bortolotti ed Engelhart trionfano anche nella Main Race a Brands Hatch

condivisioni
commenti
Bortolotti ed Engelhart trionfano anche nella Main Race a Brands Hatch
Di:
7 mag 2017, 17:06

Weekend perfetto per l'equipaggio della Lamborghini #63 del Grasser Racing capace di replicare il successo nella Qualifying Race. Secondo posto per Frijns e Leonard davanti alla vettura gemella di Stevens e Markus Winkelhock.

#63 GRT Grasser Racing Team Lamborghini Huracan GT3: Christian Engelhart, Mirko Bortolotti
#63 GRT Grasser Racing Team Lamborghini Huracan GT3: Christian Engelhart, Mirko Bortolotti
Robin Frijns, Jake Dennis, Team WRT
Polesitter Mirko Bortolotti, GRT Grasser Racing Team con il proprietario del team Gottfried Grasser
#88 Akka ASP Mercedes AMG GT3: Felix Serralles, Daniel Juncadella
#59 Strakka Racing McLaren 650S GT3: Andrew Watson, Rob Bell
#85 HTP Motorsport Mercedes AMG GT3: Fabian Schiller, Jules Szymkowiak
#7 Bentley Team M-Sport Bentley Continental GT3: Vincent Abril, Steven Kane
#89 Akka ASP Mercedes AMG GT3: Christophe Bourret, Jean-Philippe Belloc
#66 Attempto Racing Lamborghini Huracan GT3: Giovanni Venturini, Marco Mapelli
#88 Akka ASP Mercedes AMG GT3: Felix Serralles, Daniel Juncadella
#26 Sainteloc Racing Audi R8 LMS: Romain Monti, Christopher Haase

Il weekend di Brands Hatch sarà uno di quelli da ricordare a lungo per Mirko Bortolotti e Christian Engelhart. Dopo aver centrato una strepitosa pole al sabato grazie al giro record dell'italiano, l'equipaggio del Grasser Racing ha ottenuto un doppio successo trionfando sia nella Qualifying Race che nella Main Race.

Engelhart, grazie alla vittoria nella Qualyfing Race, è scattato dalla prima posizione precedendo la seconda vettura del Grasser Racing sino alla sosta obbligatoria.

Il vantaggio per il tedesco è tuttavia durato poco dato che al terzo giro è stata chiamata in causa la safety car a seguito dell'uscita di pista di Clemens Schmid.

Una volta salito in macchina, Bortolotti è riuscito ad imporre il proprio ritmo sino alla bandiera a scacchi tagliando il traguardo con un vantaggio di ben 19 secondi sui diretti inseguitori.

La fase iniziale della seconda gara del weekend ha visto Ezequiel Perez Companc prendere subito il secondo posto ai danni di Markus Palttala e seguire Engelhart sino al pit stop. Il team austriaco non è riuscito tuttavia a centrare la doppietta a causa di un problema accusato da Norbert Siedler all'albero motore.

Dell'inconveniente ne ha così approfittato Robin Frijns, subentrato a Stuart Leonard, ed il team WRT, come sempre velocissimo nelle soste, è riuscito a conquistare anche il terzo gradino del podio grazie a Will Stevens, mentre Fabien Schiller ha tagliato il traguardo in quarta posizione precedendo un Jesse Krohn sicuramente deluso, dopo l'avvio di Palttala dalla seconda posizione, a causa di una sosta non proprio impeccabile.

Da dimenticare la gara di Felix Serralles e Daniel Juncadella. Il primo ha avuto una condotta impeccabile, mentre lo spagnolo, una volta salito in vettura, è entrato in contatto con la BMW M6 di Phillipp Eng in corsia box per evitare una ruota persa dalla Bentley . La vettura del ROWE Racing è stata così costretta al ritiro così come lo spagnolo che è stato punito con un drive-through per unsafe release.

Identica penalità è stata applicata a Kevin Ceccon, ritenuto responsabile del contatto avvenuto con la Lamborghini dell'Attempo Racing di Giovanni Venturini.

Dries Vanthoor e Marcel Fassler hanno chiuso in sesta posizione precedendo i vincitori dello scorso appuntamento di Misano Franck Perera e Maxi Buhk. Il duo, dopo la sfortunata Qualifying Race, ha affrontato all'attaco la Main Race ed hanno ridotto il distacco in classifica dai nuovi leader del campionato Bortolotti Engelhart. 

 

Prossimo Articolo
Bortolotti ed Engelhart si impongono nella Qualifying Race a Brands Hatch

Articolo precedente

Bortolotti ed Engelhart si impongono nella Qualifying Race a Brands Hatch

Prossimo Articolo

Pieter Schothorst comanda la cinquina Audi nelle Libere 1 a Zolder

Pieter Schothorst comanda la cinquina Audi nelle Libere 1 a Zolder
Carica commenti