GT World Challenge Europe Sprint
GT World Challenge Europe Sprint
01 mag
-
03 mag
Prossimo evento tra
29 giorni
26 giu
-
28 giu
Prossimo evento tra
85 giorni
03 lug
-
05 lug
Prossimo evento tra
92 giorni
25 set
-
27 set
Prossimo evento tra
176 giorni
30 ott
-
01 nov
Prossimo evento tra
211 giorni

Primo successo 2013 per la Mercedes

condivisioni
commenti
Primo successo 2013 per la Mercedes
Di:
7 lug 2013, 15:44

Buhk/Day hanno battuto le Audi della WRT di Ortelli/Vanthoor e Stippler/Sandstrom

Maximilian Buhk ed Alon Day hanno dominato la championship race di Zandvoort del FIA GT Series e regalano quindi alla Mercedes la prima vittoria della stagione. Buhk ha guidato sin dalla partenza, e ancora dopo dopo unabandiera rossa, riuscendo a costruire un vantaggio di 6" sulla migliore delle Audi R8 LMS ultra di Stephane Ortelli. Poi una volta consenata la vettura a Day in occasione della sosta obbligatoria, la coppia della Gravity Charouz ha mantenuto il vantaggio fino alla bandiera a scacchi, andando a triofanre davanti alla vettura della WRT di Laurens Vanthoor, che hadovutodifendersi dagli attacchidell'altra Audi di Frank Stippler negli ultimi giri di gara. Quarto posto per la Mercedes della Seyffarth Karun Chandhok e Jan Seyffarth, con l'indiano che e' risalito da ottavo a sesto nel suo stint, lottando con la Lamborghini Gallardo di Hari Proczyk. Poi una buona sosta ha permesso a Seyffarth di uscire in quarta posizione, poi mantenuta fino alla bandiera a scacchi,difendendosi dagli attacchi della McLaren MP4-12C della Sebastien Loeb Racing, con il poleman Alvaro Parente al volante, che pero' si e' dovuto ritirare quando mancavano due soli giri alla fine.
Prossimo Articolo
La Qualifying Race va all'Audi di Ortelli/Vanthoor

Articolo precedente

La Qualifying Race va all'Audi di Ortelli/Vanthoor

Prossimo Articolo

Basseng al Ring con la Lamborghini di Reiter

Basseng al Ring con la Lamborghini di Reiter
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie GT World Challenge Europe Sprint
Piloti Alon Day , Maximilian Buhk
Autore Fulvio Cavicchi