Maximilian Götz in Super Pole nel sestetto Mercedes di Spa!

Doppietta e ritorno al vertice della HTP Motorsport nel turno decisivo di qualifica della maratona belga, dominato in generale dalle AMG-GT3 e dall’equipaggio con Gary Paffett e Thomas Jäger.

Non che dica molto in previsione di una gara lunga un giorno come una 24 Ore, ma nella Blancpain Endurance Series il rito della Super Pole ha sempre un suo perché. Lo spettacolo di venti supercar lanciate in pista all’inseguimento della migliore posizione al via entusiasma infatti anche nelle gare di durata, per cui figuriamoci se ciò non è ancora più vero a Spa-Francorchamps.

Dopo la pole position provvisoria staccata subito giovedì sera dalla McLaren 650S GT3 pressoché ufficiale del neozelandese Shane Van Gisbergen, questa volta colpevole di un errore nel suo primo giro lanciato e retrocesso ventesimo, venerdì pomeriggio le carte sono state completamente rimescolate e le Mercedes AMG-GT3 l’hanno fatta letteralmente da padrone.

Le Gran Turismo della Casa di Stoccarda non soltanto hanno monopolizzato la sessione da mezzora piazzando sei vetture ai primi sei posti, lasciando la prima Audi R8 LMS in settima posizione (Laurens Vanthoor, Rene Rast, Nico Muller, WRT) e la migliore Lamborghini Huracan GT3 (Mirko Bortolotti, Jeroen Bleekemolen, Rolf Ineichen, GRT Grasser Racing Team) in nona, ma si sono piazzate in maniera tanto efficace e rigorosa da lasciare tutta la prima fila alla scuderia HTP Motorsport.

Maximilian Götz, Gary Paffett, Thomas Jäger, già più veloci di tutti nel primo turno di qualifica del fine settimana vallone e secondi assoluti nella precedente classifica combinata, hanno preceduto i compagni di squadra Indy Dontje, Luciano Bacheta e Clemens Schmid, quest’ultimo autore di una performance da urlo. Dopodiché, le restanti posizioni sullo schieramento sono state appannaggio di ben altre quattro macchine della Stella.

Il tedeschino, autore di un rilievo cronometrico di 2’12”651 che ha lasciato tutti gli avversari ad almeno tre decimi di secondo, è consapevole della volatilità del suo exploit, ma lo stesso a suo agio nonché sereno: “Sono davvero felice di essere in pole qui", ha commentato Maximilian Götz. "Sono realmente soddisfatto. È soltanto un buon ruolo per una corsa tanto importante. Tutto qui: la gara è una cosa diversa, ma è bello risultare il migliore".

Segnatamente, si sono piazzate la 88 della Akka ASP Mercedes (Felix Rosenqvist, Tristan Vautier, Renger van der Zande), la 00 della Black Falcon (Maro Engel, Yelmer Buurman, Bernd Schneider), la terza AMG-GT3 della HTP Motorsport (Maximilian Buhk, Jazeman Jaafar, Dominik Baumann), dotata della cifra 84 sulla carrozzeria, e l’ultima Black Falcon, affidata a Dani Juncadella, Oliver Morley, Miguel Toril e Abdulaziz Al Faisal.

E gli italiani, gli unici ammessi nell’Olimpo della Super Pole? Michele Rugolo e Alessandro Pier Guidi hanno raccolto un discreto 11esimo posto sulla Ferrari 488 GT3 della AF Corse.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati BES
Evento 24 Ore di Spa
Sub-evento Super pole
Circuito Spa-Francorchamps
Piloti Thomas Jäger , Gary Paffett , Luciano Bacheta , Maximilian Götz , Indy Dontje , Clemens Schmid
Team Team HTP
Articolo di tipo Qualifiche