La BMW torna a vincere la 24 Ore di Spa dopo 17 anni

La BMW torna a vincere la 24 Ore di Spa dopo 17 anni

Successo per la Marc VDS con Catsburg/Palttala/Luhr davanti a due Audi. Ferrari quarta, ma vincente in Pro-Am

La BMW è tornata sul gradino più alto del podio della 24 Ore di Spa-Francorchamps a distanza di 17 anni dall'ultimo trionfo datato ormai 1998. Per questa impresa la Casa bavarese deve dire grazie alla Marc VDS ed al terzetto composto da Nicky Catsburg, Markus Paltrala e Lucas Luhr, che ha condotto al successo la propria Z4.

Una vittoria maturata nella parte conclusiva di una maratona che inizialmente è stata anche interrotta a causa della violenza con cui la pioggia cadeva sul tracciato delle Ardenne, ma che ha vissuto anche ben 10 finestre di safety car. Arrivata nonostante nelle primissime fasi l'equipaggio fosse rimasto attardato da una scelta errata di gomme e da una penalità ricevuta per aver ignorato le bandiere gialle.

La svolta è arrivata nella 19esima ora, quando si è ritirata la vettura gemella di Martin/Farfus/Werner e quasi contemporaneamente Catsburg è riuscito a trovare il sorpasso ai danni dell'Audi del Team WRT scattata dalla pole, ovvero quella di Stippler/Muller/Ortelli. Nell'arco di poco poi è riuscito a mettere oltre 30" tra la sua Z4 e gli inseguitori. Un gap che poi è aumentato ulteriormente quando la Marc VDS è riuscita a rientrare ai box durante una neutralizzazione, mentre gli avversari della Casa di Ingolstadt lo hanno fatto con la bandiera verde esposta.

A quel punto nel box del Team WRT, che tra l'altro ha scelto di far disputare l'intera gara al suo equipaggio senza sostituire dischi e pastiglie dei freni, è stato chiaro che non ci sarebbe stato più nulla da fare. E così è stato, perché i vincitori sono transitati sotto alla bandiera a scacchi addirittura con un giro di vantaggio.

Sul gradino più basso del podio è salita poi un'altra Audi, quella con i colori del Phoenix Racing portata in gara da Thiim/Mies/Mamerow. Questi però devono ringraziare anche la disavventura che ha colpito la Mercedes SLS AMG della Rowe Racing, che con Juncadella/Dusseldorp/Bastian si è ritirata nell'ultima ora della corsa dopo aver condotto per buona parte della notte.

Quarto posto assoluto e vittoria di Pro-Am per la migliore delle Ferrari, la 458 marchiata AF Corse di Bruni/Pier Guidi/Lemeret/Lathouras, autori di una gara molto regolare che gli ha permesso di risalire da una posizione non ottimale sulla griglia di partenza, chiudendo a cinque giri di distanza dai vincitori.

Mike Rockenfeller dovrà invece rimandare l'appuntamento con il pokerissimo delle 24 Ore: il tedesco, già vincitore a Le Mans, Daytona e Nurburgring, si è infatti dovuto accontentare del quinto posto con l'Audi R8 LMS Ultra che ha diviso con altri due specialisti di Le Mans come Andre Lotterer e Marcel Fassler.

In sesta piazza troviamo poi l'altra 458 della AF Corse che aveva nel suo equipaggio anche Davide Rigon, accompagnato dal terzetto Griffin/Cameron/Guedes. Solo nona la migliore delle Bentley Continental GT3: si tratta di quella con i colori HTP portata in gara da Primat/Abril/Parisy. Ritirate invece le due vetture marchiate M-Sport.

Sfortunata poi la gara del trio Rast/Vanthoor/Winkelhock, considerati tra i favoriti, ma attardati da un incidente e da noie al cambio, chiudendo solo 21esimi. 25esimo posto a 36 tornate di distacco, infine, per la BMW Z4 modificata sulla quale era impegnato Alex Zanardi dividendo l'abitacolo con Timo Glock e Bruno Spengler.

 

24 Ore di Spa-Francorchamps - Classifica finale

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati BES
Evento 24 Ore di Spa-Francorchamps
Circuito Spa-Francorchamps
Piloti Lucas Luhr , Markus Palttala
Articolo di tipo Risultati
Tag bmw, spa