Che weekend per Lamborghini: pole e vittoria nel BES, podio nell'IMSA

Grande fine settimana per Lamborghini nel Motorsport. Nel BES al Nurburgring le Huracan del team Grasser Racing hanno centrato pole e vittoria, mentre nell'IMSA è arrivato il secondo podio di fila.

Fine settimana ricco di soddisfazioni per Lamborghini Squadra Corse. Oltre al triplice impegno nel monomarca Blancpain Super Trofeo, con le Huracan impegnate contemporaneamente al Nurburgring in Germania, al Fuji in Giappone e al COTA negli Stati Uniti, il marchio di Sant’Agata Bolognese si è imposto anche in due importanti campionati GT: nel Blancpain GT Series Endurance Cup, cogliendo la prima vittoria stagionale con la Huracan GT3 del Grasser Racing Team, e nell’lMSA WeatherTech SportsCar Championship con il secondo posto del team Paul Miller Racing nella Lone Star Le Mans disputatasi sul Circuit of The Americas in Texas.

Nel weekend di gara al Nurburgring, durante l’ultimo round del campionato Blancpain GT Series Endurance Cup, le due Lamborghini schierate dal Grasser Racing Team hanno dettato legge sin dalla sessione Pre-Qualifying del sabato pomeriggio.

Il Lamborghini GB Factory Driver Mirko Bortolotti al volante della vettura numero 16 ha infatti segnato uno strepitoso 1’55”022 (l’anno scorso il pilota italiano era stato autore della pale position sullo stesso tracciato), il miglior tempo fra le 54 vetture GT3 schierate in griglia. Le qualifiche ufficiali, svoltesi la domenica mattina in un unico turno dopo l’annullamento dei primi due per maltempo, hanno invece visto dominare l’altra Huracan GT3 del Grasser Racing Team, la numero 19 con il Lamborghini GT3 Junior Driver Luca Stolz al volante che ha fatto segnare la pale position.

AI via della gara, Mirko Bortolotti che partiva quinto ha subito guadagnato tre posizioni e si è messo all’inseguimento della vettura gemella guidata dal poleman Luca Stolz, sul quale poi Bortolotti ha avuto la meglio dopo pochi giri. Da quel momento, la Huracan GT3 numero 16 ha dominato ininterrottamente tutte le tre ore di gara, grazie alla perfetta strategia del team e all’eccellente passo gara messo in mostra da tutto l’equipaggio, formato da Mirko Bortolotti, Rolf Ineichen e Christian Engelhart.

Quest’ultimo, autore del terzo e ultimo stint di guida, è stato abile nell’arginare con freddezza gli attacchi dell’Audi R8 LMS del team WRT, giunta seconda alle spalle della Huracan GT3. Bene anche la Lamborghini numero 19 di Luca Stolz, Michele Beretta e Andrea Piccini, che dopo gli 84 giri di gara ha chiuso al sesto posto assoluto.

Secondo podio consecutivo nell'IMSA

Poche ore prima, sul Circuit of The Americas in Texas, Stati Uniti, un’altra Huracan GT3 centrava il podio. È la numero 48 del team Paul Miller Racing, impegnata nell’lMSA WeatherTech SportsCar Championship e reduce dalla vittoria in classe GTD nello scorso appuntamento al VIRginia International Raceway.

Nella Lane Star Le Mans, endurance da 2 ore e 40 minuti, la Lamborghini guidata dal GT3 Junior Driver Madison Snow e Bryan Sellers ha centrato il secondo posto di classe GTD, conquistando così il suo terzo podio stagionale.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati BES , IMSA
Articolo di tipo Ultime notizie