Bentley lavora sulla "rivale" (elettrica) della Ferrari 488

Si baserà sul concept EXP 10 Speed Six e si farà grazie ai guadagni assicurati dal SUV Bentayaga

E così i fan del marchio Bentley devono dire grazie a "lui", al Bentayaga: se è possibile proseguire nello sviluppo della rivale di Ferrari 488, McLaren 675 LT e Aston Martin DBS, il merito è del SUV, la cui produzione, inizialmente pianificata in 3.500 unità per il primo anno, è già stata portata a 5.000. Bentayaga piace e fa guadagnare. E dire che i puristi, gli stessi che non volevano la Cayenne dalla Porsche, avrebbero fatto carte false pur di fermare la produzione dello Sport Utility. Un veicolo che invece ha dato linfa alle idee della Casa inglese, che dispone ora dei flussi di cassa sufficienti per affrontare gli investimenti richiesti.

LA EXP 10 SPEED SIX COME BASE
La base di partenza per la nuova supercar non può che essere la splendida EXP 10 Speed Six concept, che ha suscitato un entusiasmo senza precedenti attorno a un progetto Bentley. E se l'ufficialità ancora non c'è, poco ci manca, perché in occasione del lancio alla stampa della Bentayaga, il n° 1 di Bentley, Wolfgang Durheimer, ha affermato: "stiamo investendo come non abbiamo mai fatto in passato (840 milioni di euro nei prossimi tre anni); i nostri uomini e le nostre auto sono fondamentali per il nostro futuro".

CONCORRENZA "GREEN"
Bentley non si "accontenta" però di mettere su strada una vettura che per potenza e prestazioni metta in discussione le supercar sopra citate. Lo vuole fare in maniera pulita. Sì: elettrica. Inizialmente si pensava di mettere sotto al cofano il W12 biturbo della Casa, poi Durheimer ha imposto la linea dell'elettrico. Le tempistiche? Per ora si sa solo che la vettura verrà svelata in un Salone il prossimo anno.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Prodotto
Articolo di tipo Rumor