La Aston Martin svela la AM-RB 001 disegnata da Adrian Newey

La Aston Martin ha tolto i veli alla sua "hyper-car" progettata da Adrian Newey, la AM-RB 001, risultato della partnership con la Red Bull di Formula 1.

Durante un evento speciale avvenuto oggi al quartier generale di Gaydon, la Casa britannica ha mostrato le forme di questa supersportiva stradale, che si spera possa essere in grado di superare le prestazioni delle vetture da gran premio.

La AM-RB001 vanta un aerodinamica molto radicale e senza precedenza per quanto riguarda la capacità di generare carico su una vettura stradale. Un qualcosa che secondo la Aston Martin è frutto in gran parte del fondo.

I dettagli tecnici esatti devono ancora essere rilasciati, ma sarà alimentata da un V12 aspirato, che produrrà una potenzia sufficiente a dare alla vettura un rapporto peso-potenza di un cavallo per ogni chilogrammo.

L'intenzione della Aston Martin è di limitare gli esemplari a 99, con il prezzo che dovrebbe essere stimato a cavallo tra i due ed i tre milioni di sterline.

"Ho nutrito piuttosto a lungo il desiderio di progettare una vettura stradale" ha detto Newey, che ha disegnato la AM-RB 001 insieme a Marek Reichman, direttore creativo della Aston Martin.

"La creazione della Red Bull Advanced Technologies mi ha permesso di avvicinarmi alla realizzazione di questa ambizione, ma ho sempre creduto che dovessimo lavorare anche con un costruttore. L'Aston Martin era in cima alla mia lista".

"La sinergia tra Red Bull ed Aston Martin è chiara. Sapevo che la Red Bull aveva la capacità di gestire gli aspetti prestazionali, ma l'esperienza dell'Aston Martin nel rendere le vetture GT belle, veloci e confortevoli ha portato grande beneficio al progetto".

"Sono sempre stato fermamente convinto che l'AM-RB 001 dovesse essere una vera auto stradale capace di ottenere prestazioni estreme in pista. Questo significa che deve essere una vettura davvero dotata di due caratteri".

"Questo è il segreto che stiamo provando a mettere dentro a questa macchina: una tecnologia che le permetta di essere docile e confortevole, ma con un immenso potenziale a disposizione".

La vettura vera e propria dovrebbe arrivare nel 2018 ed avrà un nome differente per allora. I primi test su strada invece dovrebbero avvenire verso la fine del 2017.

Inoltre è in fase di sviluppo anche una versione esclusivamente da pista, che secondo la Aston Martin dovrebbe essere in grado di sprigionare prestazioni simili a quelle delle LMP1.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Prodotto
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag adrian newey, am-rb 001