Miguez adesso punta in alto

Miguez adesso punta in alto

Dopo il podio di Imola vuole sfidare i piloti top della serie di Coloni

Celso Miguez è uscito rigenerato dal weekend Auto Gp di Imola. Dopo le delusioni della prova d’avvio a Brno, la gara italiana ha regalato allo spagnolo e alla RP Motorsport una doppia soddisfazione. In gara 1 è arrivato il primo punto dell’anno grazie all’ottava posizione, mentre nella seconda corsa è arrivato il primo podio, un secondo posto dopo una gara al cardiopalma. Imola cosa ha insegnato? “Dico che il weekend di Imola ci voleva, era lo stimolo di cui avevamo bisogno sia io che il team. Rispetto a Brno abbiamo fatto un passo avanti gigantesco, ma non dobbiamo credere di essere già arrivati al livello dei primi. Loro sono ancora lontani, e per prenderli c’è da lavorare ancora tanto. Insieme al team abbiamo già alcune idee su come farlo”. Gara 2 è stata senza respiro, sempre sotto pressione... “Mi sono rivisto in televisione, è stata davvero una gara pazzesca. Credo di essere stato bravo perché Tappy è un pilota veloce e di esperienza, e più volte è riuscito a prendere la scia, addirittura una volta mi ha anche affiancato. Per tenerlo dietro bisognava guidare in modo difensivo ed essere perfetti, ed esserci riuscito mi dà una grande soddisfazione”. Dove pensate di poter migliorare? “È una questione di scelta d’assetto. A Imola dopo la prima sessione di libere eravamo secondi, poi abbiamo preso una strada di set-up che con questa macchina non porta da nessuna parte, ma ce ne siamo resi conto troppo tardi. Ora crediamo di aver trovato la soluzione, e dalla prossima gara siamo fiduciosi che potremo farci vedere nelle posizioni di testa regolarmente. Io non aspetto altro, perché secondo me abbiamo il potenziale per vincere. A Imola sono arrivato secondo con una macchina che francamente non era da podio, per cui immaginate cosa potremo fare quando saremo a posto con l’assetto”. A Imola hai vinto 12.500 euro di montepremi. Deve fare un buon effetto guadagnare un po' di soldi? “Sinceramente non ci ho pensato durante il weekend. Poi, però, tornando a casa ho fatto i conti e ho visto che ero entrato nel premio per il quinto posto: è stata una sensazione nuova, perché non ero abituato a pensare che facendo bene in pista avrei potuto ammortizzare una parte del budget che serve per correre. È un aiuto importante, e spero di vincerne ancora da qui alla fine della stagione”.
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Auto GP
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag carburanti alternativi, metano