A Monza debutta Valsecchi con RP Motorsport

A Monza debutta Valsecchi con RP Motorsport

L'attenzio però sarà tutta per la volata finale: sono ancora sei i piloti in lotta per il titolo

L’Auto GP si prepara a vivere un finale di campionato ad alta tensione a Monza. Dopo cinque eventi per un totale di dieci gare sono infatti sei i piloti che la matematica tiene in gioco per il titolo. Con 19 punti a disposizione nel weekend brianzolo, la lista dei possibili vincitori va da Romain Grosjean, leader con 42 punti, a Carlos Iaconelli, sesto e staccato di 18 lunghezze. Ovviamente, visto il ruolino di marcia impressionante che fin qui lo ha visto cogliere tre vittorie e due podi, il francese è il grande favorito per la vittoria finale ma non avrà un compito facile. Il suo principale rivale, Edoardo Piscopo, è infatti staccato di un solo punto grazie a una costanza invidiabile e a Monza avrà una motivazione in più per cercare la prima vittoria della stagione. Sul tracciato italiano, tra l’altro, Edoardo ha ben figurato in GP2, cogliendo un settimo posto al debutto nella categoria, un’esperienza che senza dubbio gli sarà utile in questo weekend. In terza piazza c’è Duncan Tappy: l’inglese con 32 punti, frutto di due podi e una serie impressionante di piazzamenti, è staccato di dieci lunghezze dalla vetta ma dalla sua ha la certezza di avere la stessa vettura dei due piloti che lo precedono. Anche lui, come Grosjean e Piscopo, corre infatti per il team DAMS, che si è già aggiudicato il titolo a squadre. Per i piloti alle loro spalle le speranze sono più flebili perché il distacco inizia a farsi importante, ma c’è da star certi che non lasceranno nulla di intentato: Jan Charouz, al quarto posto con 28 punti, arriva a Monza con lo slancio del podio ottenuto in Gara 2 a Navarra, il terzo di questa stagione. Dietro di lui Luca Filippi, che sulla pista di casa potrebbe recuperare l’ottimo stato di forma mostrato a inizio stagione, e Carlos Iaconelli: il brasiliano ha già vinto tre volte la Sprint Race ma per sperare nel titolo ripetersi non gli basterà: dovrà anche vincere Gara 1, registrare il giro più veloce di entrambe le corse e fare sua la pole position, sperando che i piloti davanti a lui incorrano in qualche inconveniente. Oltre a questo, l’ultimo evento dell’Auto GP vedrà anche un debutto interessantissimo: Davide Valsecchi, campione in carica della GP2 Asia e impegnato anche nella Main Series con il team iSport, sarà al via con la RP Motorsport, che così schiererà un altro pilota GP2 dopo Giacomo Ricci. In griglia tornerà anche Federico Leo, che dopo l’esperienza di Imola scenderà di nuovo in pista con la Trident Racing, mentre la Durango schiererà una seconda vettura per Giuseppe Cipriani.
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Auto GP
Piloti Davide Valsecchi
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag crash test