A volte ritornano: Mazepin corre in LMP2 la Asian Le Mans Series

Il discusso pilota russo torna in azione in una serie internazionale con la Oreca della 99 Racing per le quattro gare del campionato che mette in palio l'invito alla 24h di Le Mans. Con lui ci saranno Barnicoat e Porteiro.

A volte ritornano: Mazepin corre in LMP2 la Asian Le Mans Series
Carica lettore audio

Per la serie, "a volte ritornano", ecco Nikita Mazepin rimettersi al volante di una vettura da corsa.

Il russo sarà impegnato con la Oreca #98 iscritta dal team 99 Racing alla stagione 2023 dell'Asian Le Mans Series, che fra un paio di settimane scatterà in Medio Oriente.

L'ex-pilota della Haas era uscito di scena dalla Formula 1 l'anno scorso dopo le diatribe della squadra con lo sponsor Uralkali che aveva portato in dote il ragazzo di Mosca, rimosso dalle monoposto americane dopo l'inizio della guerra con l'Ucraina.

Mazepin condividerà il volante della 07-Gibson con Ben Barnicoat e Felix Porteiro e per lui si tratta del primo impegno ufficiale in una serie internazionale dopo lo stop nel motorsport, interrotto solo per prendere parte ad un rally in patria.

"Sono lieto di poter tornare a correre facendolo in Asian Le Mans Series. Insieme ai miei compagni di squadra della 99 Racing spero di vivere una grande esperienza competendo dello sport che amo", ha dichiarato Mazepin, spesso al centro di polemiche anche per comportamenti poco professionali fuori dai circuiti.

#98 99 Racing, Oreca 07-Gibson: Ben Barnicoat, Nikita Mazepin, Felix Porteiro

#98 99 Racing, Oreca 07-Gibson: Ben Barnicoat, Nikita Mazepin, Felix Porteiro

Photo by: Asian Le Mans Series

Barnicoat ha aggiunto: "Sono davvero entusiasta di guidare per 99 Racing nell'Asian Le Mans Series quest'anno con Nikita e Felix. Sono stato compagno di squadra di Nikita in Formula 3, quindi sarà divertente fare di nuovo squadra con lui per la sua prima esperienza nelle gare endurance".

"Felix è stato un ottimo collaboratore e ritengo che la 99 Racing abbia una formazione e un team estremamente forti per il campionato. Sono molto grato a Lexus Racing USA per avermi permesso di gareggiare in questo campionato in cui sono arrivato secondo nella stagione 2021. Tornerò sicuramente con un lavoro incompiuto, fiducioso che tutti noi possiamo raggiungere la vittoria".

Contento anche Porteiro, al rientro in una gara dopo anni di esperienze specialmente nel turismo: "Sono felicissimo di questa grande sfida dopo 14 anni senza gareggiare e non vedo l'ora che inizi la stagione della Asian Le Mans. Voglio ringraziare 99 Racing per questa opportunità. I membri del team sono molto professionali e i miei compagni di squadra hanno molta esperienza, sono sicuro che faranno un ottimo lavoro. Spero di imparare il più possibile da Ben e Nikita. Andiamo!"

Dan Hodder, Direttore Sportivo di 99 Racing, ha chiosato: "Siamo felici di confermare la nostra partecipazione alla Asian Le Mans Series. È un ottimo campionato per il nostro debutto nelle sportscar, che attualmente stanno vivendo una rinascita. Con 48 iscritti, si tratta ancora una volta di una griglia altamente competitiva".

"Ben, che in passato si è classificato al secondo posto nella Asian Le Mans, sarà un elemento chiave per la nuova squadra. Naturalmente, per Nikita è un'opportunità per provare qualcosa di nuovo in un ambiente professionale ma più tranquillo di quello a cui è stato abituato in Formula 1, si nota già quanto voglia essere competitivo fin dall'inizio. Anche il ritorno di Felix alle corse è una storia toccante e siamo lieti di dargli questa opportunità".

Ricordiamo che la Asian Le Mans Series si disputa in quattro eventi tra l'11 e il 19 febbraio 2023, due al Dubai Autodrome e due ad Abu Dhabi, e mette in palio per le squadre vincitrici l'invito alla 24h di Le Mans 2023. E chissà che nell'edizione del Centenaio non possa esserci anche Mazepin...

condivisioni
commenti

GTWC | Ferrari mette Shwartzman sulla 296 per l'Endurance

24h di Le Mans | DKR, Graff e Walkenhorst si guadagnano l'invito