Presentato a Monza il Campionato Italiano Turismo

Presentato a Monza il Campionato Italiano Turismo

La rinnovata serie tricolore si è presentata ad un ricchissimo pubblico di squadre e piloti

È stata una presentazione seguitissima quella tenutasi oggi nell'autodromo di Monza per il Campionato Italiano Turismo.

Numerose le vetture presenti nel paddock, sia in configurazione TCR che TCS e tantissimi i rappresentanti di squadre e dealer ufficiali, oltre che piloti, che hanno partecipato all'incontro con i responsabili di Acisport, Roberto Marazzi e Ciro Sessa.

"C'è tanto entusiasmo, tanto interesse e credo che la ricchissima presenza di oggi stia a dimostrarlo - commenta Marazzi, responsabile sportivo del Campionato - abbiamo visto macchine curatissime, alcune inedite, altre sono ancora in preparazione nelle officine. Ed è anche per questa ragione che abbiamo voluto portare il debutto stagionale al weekend del 22 maggio, rispetto alla data originaria del 17 aprile di Vallelunga. Partiremo proprio da Monza in concomitanza con la TCR International Series".

"La riunione è stata anche un importante momento di confronto tecnico - aggiunge - abbiamo ascoltato i suggerimenti e le considerazioni dei preparatori soprattutto con riguardo al TCS. Nei prossimi giorni saranno valutate dal Bureau e con grande attenzione, perché è chiaro che è un concetto tecnico nuovo e vogliamo creare le soluzioni più corrette per i tanti preparatori interessati ed i tanti modelli".

Il Campionato Italiano Turismo 2016 prenderà il via nel weekend del 22 maggio nell'autodromo di Monza, per poi proseguire lungo una stagione che conterà un totale di sette tappe, tutte su doppia gara da 25 minuti + 1 giro. Due i titoli tricolori in palio, rispettivamente per vetture in configurazione TCR (classe unica 2.0 turbo) e TCS (classi turbo: 1.4, 1.6, 1.8, 2.0) di stretta derivazione di serie.

Il format dei weekend prevede due sessioni di prove libere da 30 minuti (o turno unico da 60) e due turni di prove ufficiali da 15 minuti divisi da 10 minuti di neutralizzazione. Il primo turno di prove di qualificazione determinerà la posizione in griglia di gara 1 e il miglior tempo ottenuto da ogni pilota nel secondo turno determinerà la posizione in griglia di gara 2.

Lo start delle gare sarà con partenza da fermo. Il format degli eventi consente la partecipazione fino a due piloti sulla singola vettura con la quale dividersi equamente l'intero weekend (1 sessione di prove libere, 1 turno di qualifica, 1 gara ciascuno) e cumulare i rispettivi punteggi acquisiti per l'assegnazione dei titoli. In caso di equipaggio composto da due piloti, uno dovrà qualificare la vettura per gara 1 e l'altro dovrà qualificare la vettura per gara 2.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Altre Turismo
Articolo di tipo Ultime notizie