Coppa Italia: Valle re a Franciacorta

Coppa Italia: Valle re a Franciacorta

In seconda divisione si impone Tosini, nella terza a centro Sorti

Nella 1. Divisione della Coppa Italia successo di Alain Valle a Franciacorta. Il giovane pilota del Teamform, sull’Audi TT vince partendo dalla pole, anche se allo spegnersi del semaforo la più rapida è stata Francesca Linossi all’esordio sulla Lamborghini Gallardo Trofeo. Valle non ci sta e così alla prima decisa staccata, quella prima della “S” che immette nel rettilineo di partenza, si riprende la leadership. In scia alle loro spalle la Megane Trophy di Bettera. I tre allungano progressivamente sul gruppo degli inseguitori girando su ritmi simili. A modificare i distacchi ci pensano prima un doppiaggio con la Linossi più cauta di Valle, poi un testacoda di Bettera. Esordio con vittoria per Tosini (Honda Civic Type R) nella 2. Divisione. Il pilota della Mc Motortecnica deve però aspettare gli ultimi metri per assaporare il successo. Al pronti via è proprio lui il più rapido capace di sfruttare anche in questa gara la traiettoria interna concessa alla seconda posizione in griglia riuscendo a sfilare il poleman Peloso (Volvo S20). Avvio poco brillante invece per il mattatore stagionale Montali (Bmw 320i) che ha perso due posizioni a favore di Zanardini e Tarabelli entrambi su Renault Clio. I primi giri sembrano garantire a Tosini una vittoria agevole finché Peloso non trova il ritmo gara e a suon di giri veloci riesce a ricucire lo strappo in occasione della quinta tornata. Un rumore sordo al motore segna però la fine della rincorsa della Volvo costretta a rientrare lentamente ai box. Alle spalle dei due di testa si mettono in luce Zanardini e Tarabelli capaci di resistere a lungo, prima di cedere, ai tentativi di recupero di Montali sulla più performante Bmw 320i. Un incidente alla Clio Rs di Maglioccola impone la Safety Car con il Gruppo ricompattato. Al restart Montali cerca di approfittare con Tosini in crisi con gli pneumatici, riuscendo anche ad infilare il rivale per poi girarsi subito dopo e ricedere la testa con anche Zanardini e Tarabelli capaci di sfilare e guadagnare gli ultimi due gradini del podio. Premiati gli sforzi di Sorti in 3. Divisione che non ha avuto rivali fin dalle qualifiche mettendo la sua Alfa Romeo 156 Jtd davanti a tutti di oltre un secondo e mezzo. Alle spalle di Sorti hanno dato spettacolo il compagno di squadra Danetti, Alfa 156 jtd, e Tanghetti sulla Bmw M3 E36. I due si sono scambiati più volte posizione non risparmiando qualche sportellata. A mantenere la concentrazione alla fine è stato Tanghetti premiato con la seconda piazza assoluta davanti all’astuto Sanetti che ha saputo tenersi fuori dalla bagarre e assicurarsi punti preziosi in ottica campionato. Occasione sprecata invece per Billo che, complici anche gli pneumatici non in temperatura ha vanificato dopo pochi metri l’ottimo start che lo aveva visto anche davanti a Sorti.
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Altre Turismo
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag bollo auto, finanziaria 2007