Conferme in Coppa Italia per Montali e Sanetti

Conferme in Coppa Italia per Montali e Sanetti

Fa discutere però il caso di Antonelli, retrocesso in griglia per non aver rispettato il limite in pit lane

Nel ricco schieramento di partenza composto da ben 45 vetture della 1° e 2° Divisione della Coppa Italia, non c’è l’autore della pole Antonelli, ieri in serata retrocesso in ultima posizione per velocità in corsia box e che ha preferito non prendere il via. In pole c’è così Mengozzi (Porsche 996 RS) che però viene subito infilato da Borrett (Porsche 997 GT3 Cup) partito in maniera esemplare. Un contato fra Mengozzi e Rossi (Porsche 997 GT2) pone fine alla gara del secondo e fa perdere due posizioni al primo. Mengozzi non si da per vinto e a suon di giri veloci capitalizza la sua rimonta al quinto passaggio conquistando la testa della corsa. Alle sue spalle bella gara anche delle Porsche 997 di Zuliani e Consoli che si portano a ridosso di Borrett che ha problemi al cambio, con solo Zuliani tuttavia capace di passare e di assicurarsi il secondo gradino del podio. Serrata sfida anche in 2° Divisione dove la vittoria va di nuovo a Montali (Bmw 320) che recupera una cattiva partenza passando in cinque giri Tarabelli (Renault Clio) e Piatesi (Bmw 320i) poi scivolato in quinta posizione per un errore alla curva del Carro. Il podio di Divisione si completa così con Pugliese (Lotus Elise) e Moretti (Alfa Romeo 147). Particolarmente concitate le prime fasi di gara della 3° Divisione dove l’autore della pole Gunnella (Bmw 330d) viene “bruciato” da Billo (Pegeout 206 Rc) e Sanetti (Honda Civic Type R) con quest’ultimo che riesce a prendere il comando. Un contatto a centro gruppo già alla prima curva impone l’ingresso della Safety Car durante la quale Gunnella, Billo, Sorti e Lessio non mantengono le posizioni e al restart sono penalizzati con un drive through poi commutato ai primi tre in una penalità di 25” per impossibilità di comunicare entro la fine della gara la decisione a tutti e quattro. All’uscita della Safety car i più aggressivi sono Billo e Gunnella capaci anche di scavalcare Sanetti che conscio delle penalità imposte non oppone resistenza. A prendere bandiera per primo è così proprio Gunnella poi scivolato in seconda posizione alle spalle di Sanetti. Terzo Lessio (Opel Astra Gsi).

Coppa Italia - Misano - Gara Divisione 1 e 2

Coppa Italia - Misano - Gara Divisione 3

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Altre Turismo
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag anniversari, photoshop