Alfa Giulia Quadrifoglio: la prima al mondo per il Ring

L'Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio torna alle corse, e lo fa grazie ad un team privato - Lanza Motorsport - seguito dalla Scuderia del Portello. Siamo stati alla presentazione della vettura che prenderà parte alla prossima 24 Ore del Nurburgring, un a delle corse più difficili al mondo. Ecco su quali aspetti ha lavorato il team e quali sono le aspettative in vista dell'appuntamento di settembre.

Era il 24 giugno del 1910 quando, a Milano, veniva fondata l'Anonima Lombarda Fabbrica Automobili. Una data storica per gli amanti dell'automobilismo perché, quel giorno, nasceva un marchio leggendario, destinato a scrivere pagine e pagine - se non addirittura libri - immortali della storia delle quattro ruote: l'Alfa Romeo.

Oggi, in occasione dell'anniversario dei 110 anni dalla sua nascita, viene presentata un'anteprima mondiale: la Giulia Quadrifoglio destinata a gareggiare alla prossima 24 Ore del Nurburgring di settembre.

Il merito è tutto della Lanza Motorsport che, in collaborazione con la Scuderia del Portello, ha realizzato la prima Giulia Quadrifoglio - di questa generazione, ovviamente - destinata alle competizioni.

Come ci spiega Mauro Simoncini, Presidente  e Gentleman Driver della Lanza Motorsport, i lavori sull'auto sono stati diversi ma precisi. Per rimanere nei dettami regolamentari, il peso complessivo è stato abbassato al limite dei 1.400 kg facendo un uso accorso della fibra di carbonio, mentre il motore V6 da 3.0 litri di derivazione Ferrari California T e capace di 510 CV sarà oggetto solo di un lieve affinamento.

condivisioni
commenti
Gruppo Peroni Race: a Misano si eleggono i Campioni 2018
Articolo precedente

Gruppo Peroni Race: a Misano si eleggono i Campioni 2018

Prossimo Articolo

Tragedia a Brands Hatch: morto un marshal in una gara storica

Tragedia a Brands Hatch: morto un marshal in una gara storica
Carica commenti