Ecco la MotoE: il mondiale elettrico delle due ruote si presenta a Roma

Carmelo Ezpeleta e Vito Ippolito hanno tolto i veli alla Energica EgoGP, la moto che animerà la serie "full electric", inoltre hanno annunciato anche un partnership con Enel.

Il conto alla rovescia che porterà il modo delle due ruote verso una nuova era del motorsport è cominciato. A Roma, presso le Officine Farneto, si è tenuto il battesimo ufficiale della FIM Enel MotoE World Cup, il primo trofeo dedicato alle moto a propulsione 100% elettrica. Questa nuova competizione nasce con un cuore italiano: sarà, infatti, un monomarca e a fornire le moto sarà l'azienda modense Energica Motor Company. La "Motor Valley", ancora una volta, ha risposto presente al richiamo delle corse.

La nuova serie, che prenderà il via nella stagione 2019, usufruirà del supporto tecnologico di Enel. La multinazionale non sarà solo title sponsor della competizione, ma fornirà attraverso la sua divisione di servizi energetici avanzati Enel X la propria competenza ed esperienza tecnica alla FIM Enel MotoE World Cup, con un sistema di ricarica rapida, servizi energetici avanzati, fornitura e accumulo di energia verde, personale e infrastrutture dedicate on-site. Enel progetterà e fornirà dispositivi di smart charging per garantire una ricarica rapida delle motociclette Energica. Un caricatore a batteria mobile, appositamente progettato e in grado di caricare completamente una moto in meno di 30 minuti, sarà collegato alla piattaforma di smart e-mobility di Enel per ottimizzare il processo di ricarica. Questa piattaforma integra le tecnologie all'avanguardia della Electro Mobility Management (EMM) di Enel, che consentono il monitoraggio remoto delle stazioni di ricarica, e la piattaforma JuiceNet, sviluppata dalla controllata americana di Enel eMotorWerks, per l'aggregazione di impianti di accumulo distribuiti.

Come detto, la vera protagonista della serie è un prodotto del Made in Italy. Il progetto “Energica” nasce tra il 2008 e il 2009, anno in cui l’azienda sviluppa una moto da corsa completamente elettrica, la “eCRP”.  Oggi la gamma Energica include 3 modelli, tra cui la sportiva Ego, da cui deriverà la EgoGP, la versione corsaiola utilizzata dai team della FIM Enel MotoE World Cup. Il team di sviluppo si sta concentrando sulla messa a punto del mezzo attraverso un programma inteso di prove e con demo test che avrnno luogo durante il Campionato del Modo di MotoGP 2018. Il cuore verde della moto elettrica da corsa EgoGP è un motore sincrono a magneti permanenti raffreddato ad olio in grado di sviluppare una potenza massima continua di 110kW (c.ca 147 cv) e una coppia di 200 Nm. EgoGP passa da 0 a 100 km/h in 3 secondi fino a raggiungere una velocità massima superiore a 250 km/h.

EgoGP non ha né cambio né frizione quindi il collegamento tra pilota e moto è completamente affidato al ride-by-wire che permette in accelerazione di dosare la coppia erogata dal motore e in decelerazione di dosare la coppia rigenerativa (freno motore).

Vito Ippolito, Presidente FIM, ha commentatoSiamo lieti di annunciare la nuova partnership Dorna-Enel, con il solido supporto di Enel per lo sviluppo delle tecnologie per la generazione elettrica da fonti rinnovabili. Sono 25 anni che la FIM ha un programma di sostenibilità, un aspetto che rappresenta per noi un pilastro fondamentale del futuro del motociclismo e dell’evoluzione nel campo delle energie alternative. Siamo certi che la collaborazione fra Dorna, Energica ed Enel contribuirà al conseguimento degli Obiettivi di sviluppo sostenibile (SDG) nel settore dello sport, in particolare quelli collegati all’accesso all’energia sostenibile”.

Poi è toccato fare gli onori di casa al boss della Dorna, Carmelo Ezpeleta: "Dorna e FIM sono liete di entrare nel mondo della mobilità elettrica, una scelta obbligata verso il futuro. Annunciamo con entusiasmo la nostra partnership con Enel come title sponsor ufficiale della FIM Enel MotoE World Cup, oltre che come Sustainable Power Partner di MotoGP – un partner tecnologico da cui ci aspettiamo un importante contributo in questa nuova esperienza. Apprezziamo l’impegno e i valori di Enel, che incarnano perfettamente i principi su cui si fonda la nuova FIM Enel MotoE World Cup, e siamo molto orgogliosi di collaborare con un’azienda globale così innovativa e diversificata. Ci aspettiamo molto da una collaborazione che comprende anche IRTA, i MotoGP Independent Teams e le eccellenti moto di Energica. Insieme riusciremo certamente a fare della Cup un grande successo”.

E infine, è toccato descrivere a chi l'ha guidata per primo le sensazioni che questa moto genera, Loris Capirossi: "E' strano perché cerchi la frizione e non c'è, cerchi il cambio e non c'è... Però è bello guidare una moto da corsa nel silenzio! E' molto veloce e non si differenzia affatto rispetto a quelle tradizionali".

Per quanto riguarda il format del campionato, per la prima stagione sono previsti cinque appuntamenti in Europa, che si disputeranno alla domenica mattina, a cavallo tra il warm-up e la gara della MotoGP. Contrariamente alle prime indicazioni, non si andrà verso il cambio moto come la Formula E, perché l'intenzione è quella di realizzare delle batterie capaci di reggere l'intera durata della gara. La griglia sarà composta da 18 piloti e le moto saranno affidate a 7 team privati della MotoGP, che ne avranno due a testa. Le ultime quattro invece a team da selezionare tra la Moto2 e la Moto3.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati ALTRE MOTO
Evento Presentazione MotoE
Sub-evento Presentazione
Articolo di tipo Ultime notizie