La "Race of Champions" è la grande novità del WDW 2018: i piloti della Ducati si sfideranno sulle Panigale V4

condivisioni
commenti
La
Redazione
Di: Redazione
27 giu 2018, 17:54

Campioni del presente come Dovizioso, Lorenzo, Petrucci, Melandri, ma anche leggende come Bayliss, correranno con le nuove V4 della Casa di Borgo Panigale dotate di livree personalizzate: sarà una gara amichevole o battaglia vera?

Claudio Domenicali, AD Ducati Motor Holding, sul palco con Andrea Dovizioso e il Monster 1200 25° Anniversario
Claudio Domenicali, AD Ducati Motor Holding, sul palco con Andrea Dovizioso e il Monster 1200 25° Anniversario
Ducati Panigale V4
Andrea Dovizioso in sella alla Panigale V4

È in programma per sabato 21 luglio la novità più entusiasmante e adrenalinica della decima edizione della World Ducati Week: "The Race of Champions", una gara in pista che solo Ducati poteva offrire ai propri appassionati. Dodici piloti Ducati di oggi e di ieri duelleranno sul tracciato del Misano World Circuit in sella alle Panigale V4 S, preparate appositamente in una "limited edition" con configurazione race e bellissime livree dedicate a ogni singolo pilota partecipante.

Prove libere, qualifiche e griglia di partenza, con tanto di sorvolo delle “Frecce Tricolori”, per un’esperienza unica che si prospetta già molto combattuta e divertente. Al via piloti del calibro di Andrea Dovizioso, Jorge Lorenzo, Chaz Davies, Marco Melandri, Danilo Petrucci, Jack Miller, ma anche Troy Bayliss ed altri ancora, pronti a sfidarsi in pista per conquistare il gradino più alto del podio.

"Ci saranno tutti i migliori ducatisti, i piloti della MotoGP, quelli della Superbike, ma anche ex piloti come il 'matto' Troy Bayliss. E' bello ritrovarlo in pista ogni due anni: purtroppo non ho vissuto la sua era e non ci ho mai corso contro, quindi mi fa piacere fare questi 'giochi' con lui. Riuscire a battere Troy non è mai facile, perché non sai cosa si può inventare. Credo che sarà lui il più pericoloso sia con le V4 che nella gara di Flat Track con le Scrambler" ha detto oggi "Desmodovi" in occasione della presentazione della kermesse del 20-22 luglio.

Quando poi gli è stato chiesto se sarà una gara "amichevole", ha scherzato: "Probabile (ride)... Noi piloti facciamo un po' fatica a fare delle gare amichevoli. Quando ci troveremo a Misano, tutti sulla Panigale V4, lo sappiamo benissimo che non sarà un'esibizione (ride di nuovo). Ogni anno si dicono sempre le stesse frasi, ma perché è vero: è un evento particolare, con dei tifosi particolari, ma sempre molto forte".

Venerdì 20 luglio ci sarà invece la tradizionale Flat Track Race, un confronto con eliminazione diretta per otto piloti: Andrea Dovizioso, vincitore dell’edizione 2016, Troy Bayliss, Danilo Petrucci, Jack Miller, Michele Pirro e altri ancora si sfideranno in sella a Scrambler Flat Track Pro, appositamente preparati in configurazione race.

Prossimo articolo ALTRE MOTO
Fenomenale Troy Bayliss: trionfa a 49 anni con la Ducati nella SBK australiana a Hidden Valley!

Previous article

Fenomenale Troy Bayliss: trionfa a 49 anni con la Ducati nella SBK australiana a Hidden Valley!

Next article

Il WDW arriva alla decima edizione: sarà una grande festa per celebrare i ducatisti e il Monster

Il WDW arriva alla decima edizione: sarà una grande festa per celebrare i ducatisti e il Monster

Su questo articolo

Serie ALTRE MOTO
Evento Presentazione World Ducati Week
Sotto-evento Presentazione
Autore Redazione
Tipo di articolo Ultime notizie