Bridgestone Challenge: Vieider ferma il dominio di Toffanin nella 1000

Dopo aver vinto la gara del sabato, domenica il pilota della Yamaha è uscito di scena, aprendo la strada al rivale della Kawasaki. Grande battaglia anche nella 600, con il successo di Canducci e purtroppo l'infortunio di Coccia.

Nulla è scontato! Potrebbe essere questo il leit motiv del secondo round del Bridgestone Champions Challenge di scena sul circuito Marco Simoncelli di Misano Adriatico. Per tutto il weekend, il meteo ha costretto i piloti a scrutare continuamente il cielo alla ricerca di indicazioni più precise di quelle rilasciate dalle app degli smartphone, visti i continui cambiamenti di vento e gli improvvisi scrosci di pioggia che hanno di fatto condizionato le prove per entrambe le classi.

Sicuramente il colpo di scena più importante è l’immediata uscita di scena in gara 2 della domenica di Alessio Toffanin (Yamaha), mattatore indiscusso già nella gara del sabato ed atteso alla conferma che ne avrebbe certificato le ambizioni di vittoria finale del Trofeo. Gara che è invece andata meritatamente ad un velocissimo e costante per tutto il weekend, David Vieider su Kawasaki, con un finale emozionante che lo ha visto tagliare per primo il traguardo per sette decimi su Luca Volpato e Cristian Micochero, entrambi su Yamaha.

Due giovani piloti che appena arrivati dalla classe 600 stanno dimostrando a suon di risultati il loro grande talento e la capacità di adattarsi sin da subito ed essere vincenti anche nella classe regina. Chiudono la top five Gentile su Suzuki, sempre combattivo e veloce, che precede l’inossidabile campione in carica Andrea Poggi (BMW).

Nella 600 è necessaria una doppia partenza per l’interruzione dopo appena 3 giri causata da una caduta in uscita dalla curva Carro che ha visto coinvolti alcuni piloti e l’intervento del personale sanitario a prestare soccorso, in particolare modo al pilota Yamaha Roberto Coccia, che purtroppo si è fratturato il femore e a cui va l’augurio per un pronto e veloce recupero.

Una seconda frazione che deve disputarsi su 6 giri e al termine della classifica aggregata vede vincitore Michael Canducci su Kawasaki a precedere le due Honda di Lorenzo Cipiciani e Mauro Carzaniga. In quarta posizione Matteo Osler e Marco Solcà quinto. Di Michael Canducci anche il giro veloce in gara al quinto passaggio con 1'43"227.

"Misano è per il nostro campionato un weekend di gara molto particolare e ricco di emozioni, che viviamo sempre con il ricordo ancor più intenso rivolto ad Emanuele Cassani, il nostro grande Campione. Quest’anno abbiamo scelto di viverlo in maniera più personale ed ogni pilota ha voluto ricordare in maniera più intima la sua indimenticata figura e il grande indimenticabile sorriso" ha detto il promoter Luca Raggi.

"Siamo soddisfatti dei risultati complessivi per entrambe le classi. Apprezzata da tutti la doppia gara che a Misano ha visto impegnata la 1000, capace con tanti piloti di vertice di regalare risultati cronometrici molto importanti e di sicuro interesse. Purtroppo la caduta in gara 2 di Alessio Toffanin riapre i giochi e sono certo che al Mugello avremo la possibilità di assistere ad una gara all’attacco di tutti gli inseguitori. Anche i giovani arrivati dalla 600 si stanno dimostrando da subito all’altezza dei più forti e in tutte le zone di classifica, se analizziamo i dati con le edizioni passate, possiamo sottolineare la crescita generale complessiva e l’innalzamento del livello della classe 1000. Ciò vale anche per la 600 che continua a regalare prestazioni notevoli con tanti piloti, con un Canducci sempre particolarmente in evidenza, ma anche in questo caso con una crescita prestazionale dalla testa alla coda di classifica" ha aggiunto.

"Il nostro obiettivo resta la crescita e stiamo lavorando per raggiungere in futuro obiettivi molto importanti. Vogliamo aumentare la presenza anche nei Campionati nazionali più prestigiosi e siamo certi di poter ben figurare visto il grande lavoro che stiamo portando avanti in collaborazione con Bridgestone. Poter riuscire a schierare anche in altre competizioni piloti cresciuti al Bridgestone Champions Challenge e che sicuramente possono ben figurare e lottare per le posizioni che contano è la nostra mission"  ha concluso.

Nel paddock, all’Idealgomme Village un grande successo per l’oasi IBeer che a Misano ha offerto a piloti, Team e pubblico la musica e l’intrattenimento per i momenti di relax tra prove e gare. Il Bridgestone Champions Challenge rinnova l’invito a mandare i vostri scatti, i selfie e tutte le immagini più curiose che dal Mugello saranno pubblicate on line sui nostri social e sul sito.

Va agli archivi la prima delle due gare che andranno in scena a Misano Adriatico, ma in un attimo sarà di nuovo la volta di scendere in pista al Mugello. Su uno dei circuiti più belli del mondo, il 24, 25, 26 giugno per il prossimo entusiasmante round di Coppa Italia FMI e del Bridgestone Champions Challenge 2016.

 

 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati ALTRE MOTO
Evento Bridgestone Challenge: Misano, Round 2 - 3
Sub-evento Round 2 - 3
Circuito Misano Adriatico
Articolo di tipo Gara