Cambia il circuito britannico di Snetterton

Cambia il circuito britannico di Snetterton

L'ex aeroporto ora è molto più lungo, con una nuova sezione interna e più punti di sorpasso

Grandi lavori in Inghilterra per lo storico e velocissimo tracciato di Snetterton. L'ex aeroporto militare della RAF (Royal Air Force, l'aeronautica britannica), famoso per i lunghi rettifili e le veloci curve che li raccordano ha ora una nuova parte interna voluta dalla MotorSport Vision di Jonathan Palmer, la società proprietaria di questo e altri circuiti in Gran Bretagna (Brands Hatch, Oulton Park, Cadwell Park e della pista prove di Bedford), che ha portato la lunghezza totale del nastro d'asfalto da 3.123 a 4.810 m. Ora il tracciato, al posto della vecchia curva Sear, che immetteva direttamente sul rettifilo opposto a quello di partenza, ha un tornante che lancia nell'infield (denominato Snetterton 100, mentre il tracciato esterno è definito Snetterton 200 e sommando i due si ottiene il tracciato completo chiamato Snetterton 300), formato da una lunga curva a sinistra, un rettilineo che termina con un tornante che pare ottimo per i tentativi di sorpasso, poi ancora un rettifilo, una piega a sinistra e dopo un breve allungo una staccata a destra che può essere anch'essa punto di attacco con le vetture turismo. A quel punto si riaccelera e con una doppia curva a destra si viene lanciati sul Revett Streight. Modificata anche la parte finale della pista, con la vecchia e lunghissima piega a destra chiamata Coram che ora non si raddrizza più nel finale per la staccata alla esse Russell ma continua invece ancora a destra e arriva perpendicolarmente al rettifilo di partenza e a questo si allaccia con una curva a 90° a sinistra. La prima giornata di pista aperta dopo il lavori è stata il 17 febbraio e i pareri di piloti e addetti ai lavori sono stati molto positivi.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Varie
Articolo di tipo Ultime notizie