GT World Challenge Europe Endurance
17 apr
-
19 apr
Prossimo evento tra
56 giorni
09 mag
-
10 mag
Prossimo evento tra
78 giorni
GT World Challenge Europe Sprint
01 mag
-
03 mag
Prossimo evento tra
70 giorni
26 giu
-
28 giu
Prossimo evento tra
126 giorni
Formula 1
G
GP del Bahrain
19 mar
-
22 mar
MotoGP
G
GP del Qatar
05 mar
-
08 mar
G
GP della Thailandia
19 mar
-
22 mar
WRC
12 feb
-
16 feb
Evento concluso
12 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
20 giorni
WSBK
28 feb
-
01 mar
Prossimo evento tra
7 giorni
G
Losail
13 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
21 giorni
Formula E
14 feb
-
15 feb
Evento concluso
G
Marrakesh ePrix
27 feb
-
29 feb
Prossimo evento tra
6 giorni
WEC
22 feb
-
23 feb
Prossimo evento tra
1 giorno
18 mar
-
20 mar
Prossimo evento tra
26 giorni

Video: fiato sospeso per tre incidenti da infarto a Bathurst!

condivisioni
commenti
Video: fiato sospeso per tre incidenti da infarto a Bathurst!
Di:
1 feb 2020, 09:10

Sul Mount Panorama le Qualifiche hanno regalato spettacolo con tre botti di cui sono stati protagonisti Shahin ed Everingham, Kirchhöfer e Canto, mentre alcuni canguri si sono fatti un giretto durante le Libere 5.

E' stato un sabato piuttosto caotico sul Mount Panorama, dove le Qualifiche per la 12h di Bathurst hanno vissuto momenti di apprensione per tre incidenti molto più spettacolari che seri (per fortuna!) che hanno lasciato col fiato sospeso tutti.

Il primo botto si è verificato nella parte alta del tracciato australiano, quando Cameron McConville ha preso la scia di Sam Shahin; il pilota della Lamborghini #6 ha toccato sul posteriore la Mercedes #777 spedendo il pilota della Triple Eight a muro, proprio mentre sopraggiungevano Nick Percat e Chaz Mostert. I due fortunatamente sono riusciti ad evitare il relitto della AMG GT3, cosa che invece non ha potuto fare Tyler Everingham, che con la propria Marc II ha centrato in pieno Shahin andando lui stesso contro le barriere della "Dipper".

Entrambi sono scesi dalle macchine, ma Everingham è stato portato in ospedale per ulteriori controlli ad una gamba, tant'è che Roland Dane, responsabile della Triple Eight, ha tuonato contro McConville, reo di aver provocato la carambola: "Avrebbe dovuto ritirarsi già da tempo!"

Entrambe le vetture non prenderanno parte alla 12h di domani per i troppi danni riportati.

Il secondo incidente è stato altrettanto brutto, ma fortunatamente senza conseguenze. Marvin Kirchhöfer ha perso il controllo della sua Aston Martin colpendo il muretto su un curvone a sinistra appoggiandosi su di esso e finendo per capottare rovinosamente. La Vantage è uscita distrutta dal botto, con il concorrente della R-Motorsport che anche in questo caso è sceso sulle proprie gambe, facendo tirare un sospiro di sollievo a tutti, anche ai colleghi che si erano fermati lungo il tracciato per prestargli soccorso. La squadra svizzera domani correrà con solo la #62, dato che questo mezzo è irreparabile.

Infine, pure Dean Canto è stato protagonista di un'uscita di strada alla "Skyline" inizialmente innocua, fino a quando la Lamborghini non ha preso le barriere col posteriore impennandosi pericolosamente, tanto che commissari e pubblico a bordo pista hanno iniziato a darsela a gambe. Per la terza volta, nessuno si è fatto male e la sessione è poi ripresa regolarmente. I ragazzi della Trofeo Motorsport ora stanno lavorando alacremente per riparare la Huracan, così come quelli della M-Sport dopo l'uscita di scena di Oliver Jarvis in mattinata per un guasto ai freni. Non ce l'hanno fatta invece quelli della Hub Auto Corsa dopo l'incidente di Daniel Serra, sempre alla "Skyline"; il portacolori Ferrari ha distrutto la 488, che quindi resterà ferma ai box per le troppe rotture.

Da segnalare anche che durante le ultime Prove Libere, alcuni canguri hanno deciso di farsi una saltellatina per la pista. In questo caso gli animali hanno strappato un sorriso a tutti, ma anche costretto i giudici all'esposizione della bandiera rossa.

Prossimo Articolo
12 Ore di Bathurst: Campbell firma la pole con la Porsche

Articolo precedente

12 Ore di Bathurst: Campbell firma la pole con la Porsche

Prossimo Articolo

Buona la prima a Bathurst per Cairoli: "Il passo era da podio"

Buona la prima a Bathurst per Cairoli: "Il passo era da podio"
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Intercontinental GT Challenge
Evento 12h di Bathurst
Sotto-evento Q1
Location Mount Panorama Circuit
Autore Francesco Corghi