Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia
Intervista

Rossi: "Peccato la Top 5 mancata, con BMW posso essere più forte"

A Bathurst, Valentino chiude la 12h in sesta piazza assieme a Farfus e Martin, trovandosi sempre meglio con la M4 del Team WRT e divertendosi sull'ostico e spettacolare Mount Panorama Circuit.

#46 Team WRT, BMW M4 GT3: Valentino Rossi, Augusto Farfus, Maxime Martin

Valentino Rossi torna a casa con il sorriso dopo la grande esperienza della 12h di Bathurst, evento d'apertura della stagione 2023 dell'Intercontinental GT Challenge alla quale prendeva parte per la prima volta.

Reduce dal podio assoluto alla 24h di Dubai, il 'Dottore' stavolta ha condiviso la BMW del Team WRT assieme al suo compagno fisso Maxime Martin e per la prima volta con Augusto Farfus, che sarà con loro nell'Endurance Cup del GT World Challenge.

Non si trattava di una sfida semplice e Rossi ne era consapevole fin da subito, come lui stesso aveva ammesso, ma è riuscito a togliersi la soddisfazione di ottenere il primo crono durante le Prove Libere 2 riservate ai concorrenti Bronze e ai debuttanti sul mitico Mount Panorama.

La partenza della gara è avvenuta come da tradizione all'alba australiana di sabato e Valentino ha preso il volante della M4 #46 dopo due turni dei suoi colleghi, ritrovandosi ad un certo punto a battagliare anche per il podio.

#46 Team WRT, BMW M4 GT3: Valentino Rossi

#46 Team WRT, BMW M4 GT3: Valentino Rossi

Photo by: BMW Motorsport

"La mia prima esperienza a Bathurst direi che è andata bene. Era tutto nuovo per me, ma siamo riusciti ad essere piuttosto competitivi ottenendo una buona posizione in griglia di partenza. Sapevamo che la gara sarebbe stata lunga ed impegnativa, anche perché quando la si comincia cambia tutto, specialmente nelle velocità", spiega il 9 volte Campione del Motomondiale.

"E' tutto diverso, in primo luogo perché si fanno molti più giri rispetto alle prove e si deve cercare di andare sempre al limite, ma senza esagerare poiché commettere un errore su un tracciato come questo può crearti grandi problemi".

Di errori grossi il pilota di Tavullia non ne ha fatti, ovviamente cercando di stringere i denti sul passo gara contro chi era più esperto di lui e lo precedeva. Un problema elettrico ai fanali posteriori ha costretto il Team WRT a riparare la BMW dentro i box in una sosta più lunga che alla fine ha fatto scivolare Rossi, Farfus e Martin al sesto posto generale.

"Alla fine posso dire che mi sono divertito, ho fatto delle buone lotte con un passo gara non male, anche se abbiamo notato che soffrivamo un po' il caldo ed altre vetture erano più veloci. In generale, penso che potessimo almeno chiudere in Top5, ma è andata bene, come prima esperienza qui la reputo positiva. E' solo l'inizio!".

#46 Team WRT, BMW M4 GT3: Valentino Rossi, Augusto Farfus, Maxime Martin

#46 Team WRT, BMW M4 GT3: Valentino Rossi, Augusto Farfus, Maxime Martin

Photo by: BMW Motorsport

Il marchigiano si porta a casa in primis la grande esperienza di aver corso su un tracciato storico e unico come quello australiano, ma anche la consapevolezza che potrà fare ulteriori passi avanti con la BMW quest'anno.

"Bathurst è un posto fantastico, unico, molto veloce e tecnico come tracciato. Richiede sempre la massima concentrazione, specialmente nella parte della montagna visto che i muretti sono molto vicini. Ma è davvero divertente quando ci corri, una occasione straordinaria vederla dal vivo, per noi europei che l'abbiamo sempre vissuta solamente al simulatore".

"La macchina è andata bene e la squadra l'ha preparata ottimamente. Mi sono trovato molto bene con la BMW fin dalla prima volta che l'ho guidata. Se devo fare un confronto con lo scorso anno, secondo me, l'Audi ha un ottimo potenziale, ma è una vettura difficile per uno come me che non ha molta esperienza".

"Con la R8 sei sempre al limite, mentre con la M4 sento di avere più margine mentre la guido, ma è certamente una macchina differente. E' comunque un buon salto in avanti e credo che con la BMW potrò essere più forte".

#46 Team WRT, BMW M4 GT3: Valentino Rossi

#46 Team WRT, BMW M4 GT3: Valentino Rossi

Photo by: BMW Motorsport

Contento anche di questa prima uscita Farfus: "Sono molto contento, era la mia prima esperienza con la squadra e non sapevo cosa aspettarmi. Purtroppo il problema al fanale posteriore ci è costato un risultato migliore. Ma Vale ha fatto un lavoro incredibile e il team è grande, ci dà una solida base su cui lavorare per una stagione di successo. Non vedo l'ora di continuare l'avventura e lavorare, tra poco c'è Kyalami. Ringrazio BMW, WRT e i miei compagni di squadra che hanno fatto un lavoro incredibile".

Martin aggiunge: "L'inizio di gara è stato buono, al mattino eravamo a posto, ma ci mancava il ritmo e non potevamo lottare con nessuno. Speravamo di ottenere più di una sesta posizione, ma questa è la prima gara come squadra ufficiale. Abbiamo cose da migliorare e non vediamo l'ora che arrivi la prossima gara".

#46 Team WRT, BMW M4 GT3: Valentino Rossi

#46 Team WRT, BMW M4 GT3: Valentino Rossi

Photo by: BMW Motorsport

Un po' agrodolce è lo stato d'animo del Team Principal di WRT, Vincent Vosse, pensando anche al quarto posto centrato dalla #32 di Van Der Linde/Weerts/Vanthoor: "Diciamo che abbiamo ottenuto un risultato deludente. A noi e alla BMW non sono stati dati gli strumenti per lottare per ottenere qualcosa di meglio. Bathurst è un evento incredibile, su una pista straordinaria, ed è un piacere essere qui. Ma in queste circostanze è un po' difficile".

"C'è un aspetto molto positivo: tutti e sei i piloti hanno fatto un lavoro magnifico. Nessun errore! Avevano tutti una velocità simile, compreso Vale che è stato incredibile alla sua prima gara qui. Abbiamo imparato molto, ma non siamo riusciti a competere con il ritmo dei nostri rivali".

Andreas Roos, responsabile di BMW M Motorsport, ha chiosato: "La 12h di Bathurst è sempre un evento fantastico, e così è stato anche quest'anno. Un circuito unico e con molti appassionati. Da un punto di vista sportivo, il risultato è stato deludente, dopo che tutti i piloti e l'intera squadra hanno svolto un lavoro impeccabile. Purtroppo non siamo stati abbastanza competitivi per lottare per il podio e quindi il grande sforzo non è stato premiato con i risultati".

"Prendiamo gli aspetti positivi: abbiamo portato entrambe le auto al traguardo e ci siamo trovati bene con il Team WRT nella nostra prima gara ufficiale insieme. La M4 si è dimostrata ancora una volta molto affidabile; abbiamo avuto solo un piccolo problema tecnico con la #46. Un grande ringraziamento ai piloti, alla squadra e a tutti coloro che hano contribuito con il loro ottimo lavoro. Ora continuiamo a lavorare e a prepararci per la prossima gara a Kyalami".

Leggi anche:

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente IGTC | 12h Bathurst: Mercedes vince con Sun Energy 1, Rossi è 6°
Prossimo Articolo Fotogallery IGTC | Lo spettacolo unico della 12h di Bathurst

Top Comments

Non ci sono ancora commenti. Perché non ne scrivi uno?

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia