GT World Challenge Europe Endurance

24h di Spa: Boutsen Ginion presenta una BMW M6 'Art Car'

condivisioni
commenti
24h di Spa: Boutsen Ginion presenta una BMW M6 'Art Car'
Di:

La squadra belga ha deciso di correre l'evento del GT World Challenge con la sua GT3 in livrea "artistica" ideata da Peter Halley nelle mani di Ojjeh, Vannelet, Klingmann e Lessennes.

La Boutsen Ginion Racing ha ufficializzato la sua partecipazione alla 24h di Spa con una BMW M6 GT3 dalla livrea completamente inedita per il round di GT World Challenge e Intercontinental GT Challenge che si svolgerà in Belgio il weekend del 22-25 ottobre.

Per l'occasione, il team di casa ha scelto di collaborare con l'artista Peter Halley, interpellato dal critico d'arte e gallerista Alain Noirhomme per conto della squadra, commissionandogli una colorazione che si rifacesse agli stili americani degli anni '80 e '90.

Non è la prima volta che la Boutsen Ginion Racing sceglie delle livree particolari per i suoi mezzi; recentemente aveva avuto un certo impatto la Honda Civic TCR usata nella serie turismo del Benelux con le immagini del mitico fumetto di Michel Vaillant.

La BMW "Art Car" M6 GT3 #10 della categoria Pro-Am verrà svelata completamente a fine settembre, quando si svolgeranno i test ufficiali per la 24h, mentre abbiamo già i nomi dei piloti che la condurranno sulle Ardenne, ovvero Karim Ojjeh, Gilles Vannelet e Jens Klingmann, ai quali si unisce Benjamin Lessennes.

"Ho lavorato e contribuito anche io a questo progetto fin dall'inizio e sono orgoglioso di vedere cosa ne è venuto fuori - commenta quest'ultimo parlando della livrea - Penso proprio che il disegno finale sia fantastico! Peter ha lavorato per 6 mesi sulla colorazione e ha espresso al meglio il suo concetto di arte".

Ojjeh ha aggiunto: "E' già tanto poter vivere la propria passione delle corse, ma farlo con la BMW Art Car di Peter Halley mi lascia senza parole!"

Contento del risultato anche Klingmann: “Correre con una Art Car è sempre qualcosa di speciale per un pilota, ma lo sarà ancor di più farlo nella più grande gara GT del mondo, la 24h di Spa. Sono orgoglioso di far parte di questo team e rappresentare il lavoro di Peter Halley, io stesso sono un grande appassionato di arte e lui ha creato qualcosa di stupendo che risalterà su tutti. Nella storia della BMW ci sono state altre macchine del genere che hanno attirato attenzione, anche per i risultati. Ora tocca a noi ottenere con la nostra il miglior piazzamento possibile".

Vannelet si accoda ai compagni: “E' un piacere per me unire due mie passioni, i motori e l'arte. Sono entusiasta di poter condurre questa macchina alla 24h di Spa di quest'anno".

Alain Noirhomme ha poi spiegato come è nata l'idea di contattare il suo amico per la colorazione della BMW

"Conosco Peter Halley dal 1992, quando andai al suo studio di New York e nel 2013 espose e vendette le sue opere nella mia galleria. Quando gli ho chiesto se voleva intraprendere la sfida di creare una livrea per una macchina da corsa, ha accettato immediatamente! Peter conosce tutto del progetto BMW Art Car anche grazie al suo amico Frank Stella, che ne ideò una nel 1976".

"Il team Boutsen Ginion ci ha dato carta bianca e siamo orgogliosi che Peter sia stato coinvolto. Ha messo un sacco di tempo su questo lavoro e il risultato finale sottolinea il suo immenso talento".

Parola poi ad Halley, che racconta come ha lavorato.

"Quando Alain mi ha fatto questa proposta non ci ho messo molto a dire sì. Il progetto mi ha spinto a ripensare al modo di lavorare in una nuova sfida. Sono lieto che questa macchina corra la 24h di Spa e non vedo l'ora di andare a vedere la gara".

Infine Olivier Lainé, responsabile della Boutsen Ginion Racing, ha commentato: "La proposta di Alain Noirhomme di avere una macchina con una livrea ideata da un artista rinomato a livello internazionale mi ha subito attratto perché è un progetto originale. La 24h di Spa è particolarmente importante per il nostro team, farla con questa BMW è veramente speciale. Possiamo dire che quest'anno la nostra auto attirerà parecchia attenzione!"

GTWC, la 'prima' di Cairoli: "E' una carica per Le Mans"

Articolo precedente

GTWC, la 'prima' di Cairoli: "E' una carica per Le Mans"

Prossimo Articolo

Kobayashi alla 24 Ore di Spa con HubAuto Ferrari

Kobayashi alla 24 Ore di Spa con HubAuto Ferrari
Carica commenti