Seat lascia il WTCC

Seat lascia il WTCC

La Casa spagnola fornirà solamente supporto ai team privati

La notizia era già nell'aria dal termine della stagione passata, ma ora c'è anche la conferma ufficiale: la Seat ha deciso di abbandonare il WTCC a partire dal campionato 2010. Il Costruttore di Martorell infatti non ha gradito le polemiche degli ultimi due anni legate all'utilizzo dei motori TDI sulle sue Leon, inoltre avendo conquistato due titoli consecutivi con Yvan Muller e Gabriele Tarquini reputa di aver terminato il suo ciclo nel mondiale turismo. Tuttavia, come ha spiegato il direttore di Seat Sport, Jaime Puig, continuerà a dare l'appoggio necessario alle squadre private che vorranno continuare a schierare le Leon: “Dopo aver raggiunto tutti gli obiettivi possibili nel WTCC, ora concentreremo i nostri sforzi in altre direzioni. Comunque vogliamo sempre vince quando c'è una Seat in pista, quindi continueremo a fornire tutto il supporto necessario a nostri clienti che rimarranno nella serie”. Le squadre private seguite dalla Casa spagnola dovrebbero essere due: una sarà sicuramente la Sunred, che ha già anche individuato i suoi piloti in Tom Coronel e Peter Nykjaer. Per l'altra invece si attende ancora la conferma ufficiale, anche se secondo alcuni rumors si potrebbe trattare di un team italiano. Il 2010 quindi rischia di essere l'anno più povero di una serie che regalato tanto spettacolo negli ultimi anni. Se si va a fare la conta delle vetture ufficiali, infatti, il totale è sceso sotto la doppia cifra, visto che solo la Chevrolet e la Lada hanno confermato i loro piani con tre vetture a testa, mentre appunto la Seat ha deciso di abbandonare e la BMW ha ristretto il suo programma e porterà in pista solo due 320.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WTCC
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag piloti, wtcc