D'Aste ritrova la convinzione in Marocco

D'Aste ritrova la convinzione in Marocco

L'ex campione Indipendenti crede ancora nella corsa al titolo

Si è conclusa con un secondo posto la trasferta in Marocco per Stefano d'Aste. Risultato che permette al forte pilota brianzolo di tornare in lizza per il mondiale Indipendents del WTCC, dove ora occupa la quarta posizione a sedici punti dal leader, Engstler. Il weekend di d'Aste è iniziato subito col piede giusto e i tempi lo hanno subito dimostrato: terzo tempo in entrambi i turni di prove libere, prima di staccare un ottimo secondo crono in qualifica ad un soffio dalla top ten assoluta, per poi venire retrocesso come da regolamento di dieci posizioni a causa della sostituzione del motore rotto in Brasile. "Abbiamo preservato le gomme - ha affermato d'Aste al termine delle qualifiche - in quanto sapevamo già di venire retrocessi di dieci posizioni in griglia a causa della sostituzione del motore. Sono però soddisfatto del mio secondo tempo, quattordicesimo assoluto, in quanto la vettura è davvero molto veloce ed ho visto che i tempi sul giro anche nelle simulazioni di gara che abbiamo fatto sono ottimi. Quindi domenica penso di poter recuperare posizioni e magari avvicinarmi alla top ten assoluta". Al semaforo verde di gara uno d'Aste è partito fortissimo transitando addirittura primo dopo appena cinque curve, piazzandosi alle spalle degli ufficiali Augusto Farfus ed Andy Priaulx. Un problema al differenziale ha però bloccato la rincorsa del pilota del Proteam, costretto ad abbandonare la gara dopo appena un giro. Nella seconda corsa ancora ottima partenza di Stefano che a semaforo verde è stato lesto nel sorprendere gli avversari e piazzarsi subito dietro al leader del mondiale Indipendents Engstler. Il continuo ingresso della Safety Car ha praticamente costretto i piloti a dare il meglio in un solo giro effettivo ed ancora una volta l'abilità di d'Aste si è vista nel sorpasso proprio su Engstler, sorpreso dall'attacco del brianzolo, che lo ha relegato in terza posizione. Soddisfatto Stefano appena sceso dal podio: "In un solo giro ho recuperato parecchie posizioni e penso che se avessimo avuto altri giri a disposizione avrei potuto attaccare anche Bennani, leader tra gli Indipendents. Gara uno invece è terminata dopo appena un giro a causa del problema al differenziale; anche lì, visto come ero partito, avrei potuto salire sul podio. Mi fa molto piacere vedere che la vettura era davvero molto performante, tutto ciò mi da gran fiducia per la prossima gara, a Monza. Davanti al mio pubblico spero di poter ben figurare e recuperare ancora posizioni in classifica generale. Il Campionato è lungo e per ora il distacco dal leader non mi preoccupa".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WTCC
Piloti Stefano D'Aste
Articolo di tipo Ultime notizie