WSBK 2010, Portimao: cresce il team BMW

WSBK 2010, Portimao: cresce il team BMW

Qualche giro "davanti" per Corser e zero cadute per Xaus...

C'è una squadra che più di ogni altra a Portimao ha fatto vedere di essere in forte crescita. Parliamo del Team BMW Motorsport, che con Corser ha bussato per diversi giri in gara1 e gara2 trale posizioni di testa. Una cosa che non avveniva da mesi e che dimostra come il lavoro impostato da Davide Tardozzi inizi a dare i suoi frutti. Certo, la strada da fare è ancora molta, ma passo dopo passo il team sta crescendo e lo stesso vale per la moto...per la quale la Casa di Monaco sta investendo moltissimo in termini di risorse economiche ed umane. Oltre alla S1000RR, a Corser ed a Tardozzi, è stato stupefacente anche il weekend di Ruben Xaus, cacciato dietro la lavagna dal suo team manager dopo 4 cadute disastrose a Phillip Island. "Dopo due ottime partenze in entrambe le manche - afferma il pilota spagnolo - mi sono trovato a lottare con i migliori. Tuttavia, dopo qualche giro ho iniziato a combattere con la moto e le mie tornate non erano più così buone come all'inizio. Questo week-end mi ha aiutato a ritrovare parte del mio ritmo e della mia fiducia ed ho avuto un grande supporto da tutti i componenti del team BMW Motorrad Motorsport." Soddisfatto anche Berthold Hauser, BMW Motorrad Motorsport Director. "Sono felice che Ruben sia tornato. Questo week-end gli è servito per ritrovare la sua sicurezza. Anche se abbiamo sperato in risultati migliori per Troy e Ruben dopo le ottime partenze, possiamo considerare positivo questo fine settimana. A Portimao, abbiamo avuto giorni peggiori...".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Piloti Rubén Xaus Moreno
Articolo di tipo Ultime notizie