WSBK 2010: Byrne cerca rilancio a Portimao

WSBK 2010: Byrne cerca rilancio a Portimao

Australia da dimenticare a Portimao, dove è andato forte nei test

Non è iniziata bene la stagione per Shane Byrne...non solo per i risultati "scadenti" rispetto alle premesse di inizio stagione (14° e 12° a Phillip Island) ma anche per i due incidenti che hanno caratterizzato il primo weekend di gare e per il fatto che il compagno di squadra, Carlos Checa, è riuscito ad ottenere una storica vittoria in gara 2. Un weekend da cancellare al più presto, anche perchè l'inglese del Team Althea ha dimostrato per tutto l'inverno di essere estremamente veloce in sella alla Ducati, in particolar modo sulla pista in cui si correrà il prossimo 28 marzo: Portimao. "L'unica cosa che avrei desiderato - afferma Byrne - era che la seconda gara dell'anno fosse una settimana dopo Phillip Island. Non potevo andare veloce dopo la mia caduta, ma ora ho bisogno di arrivare davanti a Portimao, Valencia, Assen e in tutte le altre gare. Non si tratta di essere veloci in un circuito. Mi piace molto Portimao, ma non voglio fare bene solo in Portogallo: voglio essere sul podio a Valencia, ad Assen, e tutti gli altri round". "Per tutti i test - aggiunge il pilota inglese - e le prove abbiamo dimostrato di essere veloci. Mi dispiace per Genesio Bevilacqua, il proprietario della squadra, perché ha messo molta fiducia in me dandomi quella moto nel 2010. Volevo davvero essere Carlos a Phillip Island ed essere uno in grado di regalare a Genesio il podio!"

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Piloti Shane Byrne
Articolo di tipo Ultime notizie