La fortuna bacia Biaggi in gara 1 al Miller

La fortuna bacia Biaggi in gara 1 al Miller

Checa si ritira quando aveva la vittoria in tasca e il pilota dell'Aprilia ne approfitta

A Max Biaggi non sembrerà vero di aver vinto gara 1 al Miller Motorsport Park: a tre giri dal termine infatti il "Corsaro" dell'Aprilia sembrava ormai rassegnato ad accontentarsi del secondo posto, ma poi la sfotuna ha colpito Carlos Checa, regalandogli il successo. Lo spagnolo aveva impresso un ritmo incredibile alla prima manche, girando su tempi praticamente da qualifica, e nella seconda parte della gara era riuscito a staccare anche Biaggi, ma a pochi chilometri dal termine la sua Ducati del Team Althea si è ammutolita per un problema tecnico, spegnendo le sue speranze di vittorie, ma probabilmente anche quelle di reinserirsi nella lotta al titolo. Gli ultimi due giri quindi sono stati solo una passerella per Biaggi, che però è riuscito a recuperare solamente 5 punti al suo rivale Leon Haslam, che ha festeggiato al meglio il suo compleanno conquistando il secondo posto, mantenendo 10 punti di vantaggio su Biaggi. L'inglese della Suzuki ha regalato anche dei momenti di grande spettacolo, come quando nella prima parte di gara è riuscito a superare in un colpo solo sia Troy Corser che Noriyuki Haga. E proprio il giapponese rappresenta la sorpresa di giornata, visto che è riuscito a tornare sul podio con una gara molto convincente su una pista che non gli è mai piaciuta. "Nitronori" l'ha spuntata nel duello finale con Leon Camier, rimasto a lungo in terza posizione dopo un'ottima partenza. Purtroppo per Biaggi però alla lunga il suo compagno di box non è riuscito a tenere a bada Haslam e poi ha ceduto appunto anche ad Haga. Tenendo conto di dove è partito, è sicuramente un ottimo risultato anche il quinto posto della BMW di Troy Corser, che però è giunto al traguardo con un ritardo importante dai primi, accusando parecchi problemi di chattering nella seconda parte. Seguono Shane Byrne ed un sorprendente Luca Scassa, che si è tolto la soddisfazione di mettersi dietro anche un ex campione del mondo come James Toseland. Diversi i ritirati eccellenti: il primo è stato Jakub Smrz, che ha anche seminato il panico quando nel corso del primo giro la sua Ducati ha iniziato a fumare vistosamente per un problema di motore. Dopo un paio di giri ha alzato bandiera bianca anche Michel Fabrizio, vittima di una scivolata, come anche Jonathan Rea, che nella sua caduta ha coinvolto anche la Yamaha di Cal Crutchlow: entrambi poi hanno ripreso la pista, ma hanno concluso nelle retrovie. WORLD SUPERBIKE, Miller Motorsports Park, 31/05/2010 Classifica gara 1 1. 3 Biaggi M. (ITA) Aprilia RSV4 Factory 38'20"442 (161,26 kph) 2. 91 Haslam L. (GBR) Suzuki GSX-R1000 +4"931 3. 41 Haga N. (JPN) Ducati 1098R +6"432 4. 2 Camier L. (GBR) Aprilia RSV4 Factory +8"576 5. 11 Corser T. (AUS) BMW S1000 RR +11"150 6. 67 Byrne S. (GBR) Ducati 1098R +11"243 7. 99 Scassa L. (ITA) Ducati 1098R +12"432 8. 50 Guintoli S. (FRA) Suzuki GSX-R1000 +15"145 9. 52 Toseland J. (GBR) Yamaha YZF R1 +16"091 10. 111 Xaus R. (ESP) BMW S1000 RR +16"502 11. 35 Crutchlow C. (GBR) Yamaha YZF R1 +18"719 12. 76 Neukirchner M. (GER) Honda CBR1000RR +24"285 13. 66 Sykes T. (GBR) Kawasaki ZX 10R +36"479 14. 65 Rea J. (GBR) Honda CBR1000RR +39"700 15. 77 Vermeulen C. (AUS) Kawasaki ZX 10R +41"253 16. 95 Hayden R. (USA) Kawasaki ZX 10R +41"661 17. 23 Parkes B. (AUS) Honda CBR1000RR +1'00"427 18. 15 Baiocco M. (ITA) Kawasaki ZX 10R +1 giro La classifica del campionato (primi 10): 1. Haslam 242; 2. Biaggi 232; 3. Rea 143; 4. Checa 141; 5. Toseland 132; 6. Haga 122; 7. Corser 116; 8. Fabrizio e Camier 95; 10. Crutchlow 91.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Piloti Massimiliano Biaggi
Articolo di tipo Ultime notizie