Haslam: "Gara dura, ma ho rafforzato il mio vantaggio"

Max Biaggi comunque non ha intenzione di mollare: "Il campionato è ancora lungo"

Haslam:
Leon Haslam lascia il Sudafrica ancora da leader della classifica del Mondiale Superbike. Anzi, lo fa avendo consolidato ulteriormente la sua posizione grazie alla bella vittoria ottenuta in gara 2. Vittoria che il pilota della Suzuki archivia come una delle più belle della sua carriera: "Che giornata incredibile! La seconda gara è stata una delle gare più belle in cui sia mai stato coinvolto e sicuramente una delle più difficili. Johnny (Rea, ndr) ed io abbiamo fatto una gara molto combattuta, manubrio contro manubrio per quasi tutta la gara. L'ho passato un paio di volte, ma lui mi ha sempre ripassato e più passava la gara più lo vedevo allargare dove volevo passarlo e mi bloccava. Alla fine l'ho dovuto passare da un'altra parte e questa volta l'ho tenuto dietro fino al traguardo. Vincere una gara così è stato molto emozionante e devo fare un grande ringraziamento a tutta la squadra per tutto il loro lavoro di questo fine settimana". Per arrivare al successo sono state fondamentali le modifiche apportate alla sua GSX-R1000 tra gara 1 e gara 2: "La moto nella seconda gara è migliorata rispetto a gara uno. Abbiamo avuto qualche problema nella prima, così abbiamo cambiato l'equilibrio facendola un po' più bassa all'anteriore e più alta al posteriore. Avevo ancora alcuni problemi, ma il feeling era migliore e mi ha permesso di lottare per la vittoria. Oggi è stata una giornata dura, ma sono molto felice di aver rafforzato il mio vantaggio in campionato e non vedo l'ora di iniziare il prossimo round negli USA". Nonostante i punti persi da Haslam, Max Biaggi reputa comunque positivo il suo weekend a Kyalami, sapendo che la strada da qui alla fine del mondiale è ancora molto lunga: "Per me un podio è veramente un bel risultato, questo terzo posto, su un circuito veramente molto complicato per noi è da prendere con soddisfazione. Alla luce delle due gare, considerando anche il quarto posto di gara 1, possiamo dire di essere usciti bene da una delle trasferte che temevamo di più. Il distacco dalla vetta si muove un po' a elastico, ma il campionato è ancora veramente lungo". Max è fiero anche dello spettacolo offerto in gara 2 e rende anche onore al rivale inglese: "E' stata una bella gara nelle posizioni che contano, con Haslam e Rea abbiamo offerto, credo, un bello spettacolo. Sia dalla seconda che dalla terza posizione ho provato più volte a sorpassare ma qui è veramente difficile, praticamente c'è una sola traiettoria obbligata per tutti. Haslam era molto veloce e ha corso bene, tenendo le sue traiettorie." Il Corsaro dell'Aprilia analizza quelli che sono ancora i punti deboli della RSV4: "Credo che possiamo essere soddisfatti di questo weekend in Africa e adesso non vedo l'ora che arrivino le prossime gare per dimostrare il nostro vero potenziale. I ragazzi del team hanno fatto un gran lavoro, ma piste come questa fanno emergere la maggior esperienza dei nostri concorrenti. In particolare dobbiamo ancora lavorare sull'accelerazione che ci mette un po' in difficoltà nell'uscita dalle curve medio-lente" Michel Fabrizio si gode il ritorno al successo suo e della Ducati: "Sono molto contento della vittoria in Gara 1, contento per la Ducati ovviamente ma soprattutto contento per me stesso, mi serviva un risultato così dopo qualche gara difficile. Non è stato facile però, ho dovuto gestire bene la manche, facendo tutto il possibile per mantenere il secondo di vantaggio che avevo su Carlos (Checa, ndr). E' stata una bella gara ma anche molto faticosa!" Il pilota romano però è decisamente meno soddisfatto dell'andamento di gara 2, chiusa solamente all'ottavo posto: "Gara 2 è andata in maniera molto diversa; il livello di grip ha cominciato a calare quasi subito ed è stato impossibile raggiungere i leader che guadagnavano sempre di più. Comunque, con i punti raccolti nella prima manche, ho guadagnato una posizione in classifica e adesso mi posso concentrare sul prossimo evento a Salt Lake City, una pista che mi piace molto".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag auto cinesi