Rossi: "Siamo veloci, ma la spalla fa ancora male"

Ecco i commenti a caldo dei due piloti della Yamaha e di quelli della Ducati

Rossi:
Ecco i commenti a caldo che i principali protagonisti della MotoGp hanno rilasciato al termine delle prove libere di oggi a Le Mans. Valentino Rossi è molto soddisfatto delle prestazioni della sua Yamaha, ma la condizione della sua spalla infortunata lo preoccupa ancora un pò: "Sono molto soddisfatto della prova e in particolare del mio ultimo giro, decisamente veloce. È un bene essere già veloci. Sfortunatamente ho ancora dolore alla spalla in due o tre frenate brusche, ma mi auguro che l'adrenalina domani e domenica mi aiuterà. La mia moto storicamente è veloce qui e funziona bene nelle parti miste, quindi speriamo in un buon fine settimana". Casey Stoner ha un pò tribolato dietro ai nuovi manubri della sua Ducati, ma alla fine ha trovato una buona messa a punto che gli ha permesso di portarsi in seconda posizione: "Possiamo dire di aver fatto una sessione molto promettente. Non era iniziata al meglio, perché abbiamo perso qualche minuto a regolare un nuovo set di manubri, più resistenti, in modo che, se capitasse di scivolare, si possa provare a rialzare la moto e ripartire. In passato in un paio di occasioni simili avevamo avuto dei problemi e, anche se oggi le condizioni meteo erano perfette, a Le Mans non si può mai dire, e potremmo trovarci a correre in condizioni insidiose. Sistemati i manubri, abbiamo cominciato gradualmente a fare progressi. Siamo partiti da un feeling non perfetto, ma siamo andati sempre meglio irrigidendo sia l’anteriore sia il posteriore. Quando fai questa scelta di solito perdi un po’ di “grip” quindi successivamente abbiamo “giocato” un po’ con le regolazioni della sospensione posteriore e con la pressione delle gomme per aumentare la trazione. Verso la fine del turno mi sentivo a mio agio, una cosa molto promettente perché questa pista è tradizionalmente più adatta ad alcuni dei nostri avversari". Qualche problemino ad inizio sessione lo ha accusato anche Jorge Lorenzo. Lo spagnolo infatti ha dovuto utilizzare la moto di riserva, ma ha comunque centrato il terzo tempo: "All'inizio della sessione ho avuto un piccolo problema con l'elettronica che mi ha costretto a lavorare con la seconda moto anche se è andato tutto bene. Poco a poco ho trovato il mio ritmo e sono riuscito a correre in 1'34. La moto qui va bene e Le Mans è sempre un circuito favorevole a Yamaha, anche se accuso ancora qualche problema in accelerazione". Nicky Hayden apprezza gli sforzi della sua squadra, ma continua a non digerire il tracciato francese: "Per qualche ragione ogni volta che vengo a Le Mans non c’è niente che vada bene fin da subito e oggi non è stato diverso dal solito. Però, prima del mio ultimo “run”, proprio alla fine della sessione, la squadra ha fatto un grande lavoro, modificando un po’ l’elettronica per aumentare la trazione e regolando la sospensione posteriore per migliorare il feeling. Negli ultimi due giri ho abbassato il mio tempo di mezzo secondo ma soprattutto mi sono sentito molto più a mio agio in sella. Siamo ancora lontani dai primi ma dovremmo aver trovato la direzione giusta per il set-up. Quando vengo qui mi aspetto sempre un fine settimana duro e non credo che questa volta sarà diverso ma, dopo oggi, mi sento comunque fiducioso".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Valentino Rossi , Jorge Lorenzo , Casey Stoner
Articolo di tipo Ultime notizie