La Inmotec è tornata in pista a Jerez

La Inmotec è tornata in pista a Jerez

Positivi i risconti ottenuti da Ivan Silva, ma per il debutto in gara non c'è fretta

La Inmotec avanza verso il debutto ufficiale nella MotoGp: la squadra spagnola ha svolto una sessione di test a Jerez de la Frontera, mettendo in sella a due nuovi prototipi della GPI10 Ivan Silva. L'obiettivo era infatti quello di valutare due nuove configurazioni del motore, un nuovo telaio ed un nuovo forcellone e a giudicare dai commenti che il pilota spagnolo ha rilasciato al sito ufficiale della MotoGp, si puù immaginare che le cose siano andare decisamente bene: "La moto è molto facile da guidare ed è dotata di un motore potente". "Ho avuto la fortuna di guidare la Ducati MotoGp, e per questo posso permettermi di dire che la base della Inmotec è molto buona. Logicamente quando disponi di più potenza e provi nuovo materiale sorgoni nuovi problemi che dobbiamo risolvere, ma le sensazioni sono più che positive" ha aggiunto Silva. Anche il responsabile del progetto Oskar Gorria è parso decisamente soddisfatto al termine del test: "Giornate come queste dimostrano che stiamo portando avanti un progetto di grande competitività tecnica. In particolare oggi ci siamo confrontati con una gran quantità di novità: è una cosa logica e l'importante è sapere cosa dobbiamo cambiare, quali sono le soluzioni e la direzione da seguire". L'unico dubbio rimane quindi legato al debutto della Inmotec in una gara vera e propria. Per ora Gorria però non pare avere fretta a riguardo: "Le condizioni climatiche ci hanno obbligato a sospendere alcuni test importanti, per cui preferiamo continuare a lavorare, fare una prova ogni 15 giorni, e quando saremo pronti tecnicamente parteciperemo ad una gara. In nessun caso saremo precipitosi".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Iván Silva Alberola
Articolo di tipo Ultime notizie