De Angelis lo ribadisce: "Volevo correre"

Il pilota del Team Scot pensa di aver subito un torto da parte dei medici

De Angelis lo ribadisce:
A poco più di 24 ore dalla spettacolare caduta nel warm-up di ieri, Alex De Angelis è tornato a commentare la sua esclusione dalla gara di Jerez de la Frontera della classe Moto2. In seguito ad i controlli del caso, il medico del circuito andaluso infatti non se l'è sentita di dargli l'ok per tornare in moto. Il sammarinese però pare avere molto da recriminare, visto che le sue condizioni non erano affatto gravi. "Sono stato in ospedale per fare le visite ed era tutto ok, ma il dottore del circuito ha preferito lasciarmi fuori" ha detto il pilota del Team Scot a MotoGp.com. "Sono un po' infastidito. Probabilmente il dottore è stato ingannato anche dalla spettacolarità della caduta, e per noi è un peccato visto che la squadra si sta impegnando molto e gli sponsor stanno spendendo molti soldi" ha concluso. Ormai però è andata così, dunque Alex non può far altro che cominciare a prepararsi per il Gp di Francia, in programma il 23 di maggio a Le Mans.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto2
Piloti Alex de Angelis
Articolo di tipo Ultime notizie