La serie vuole premiare gli specialisti

La serie vuole premiare gli specialisti

In arrivo due nuove classifiche: una per gli ovali e una per gli stradali e i cittadini

L'Indycar sta diventando sempre di più una terra di conquista per gli "specialisti": sono pochi infatti i piloti che sono in grado di eccellere sia sui tracciati ovali, che su quelli stadali o cittadini. D'altro canto vi è una sempre più folta schiera di piloti che puntano tutto su una sola tipologia di gara, sapendo di avere qualche difficoltà di troppo sull'altra: l'esempio più lampante è senza dubbio quello dell'attuale leader del campionato Will Power, velocissimo sugli stradali e sui cittadini, ma ancora decisamente poco a suo agio sugli speedway. Secondo quanto riporta l'Indianapolis Star, gli organizzatori della serie starebbero per venire in soccorso di questi piloti, pianificando la creazione di due speciali classifiche, oltre a quella assoluta: una che tenga conto solo dei risultati sui tracciati ovali e l'altra invece di quelle sui cittadini e gli stradali. L'idea è sicuramente interessante, anche perchè dal 2005 ad oggi nessun pilota sarebbe stato in grado di portare a casa tutti e tre i titoli. Per esempio, Dario Franchitti, vincitore del campionato 2009, oltre all'assoluto avrebbe portato a casa il titolo di campione dei circuiti stradali e cittadini, ma non quello degli ovali, che invece sarebbe andato a Ryan Briscoe. Tra giugno e luglio dovrebbe essere ufficializzata l'istutizione di questi nuovi trofei che, come nella più classica delle tradizioni americane, prevedono anche dei premi in denaro. Intanto si vocifera che quello riservato al campione degli ovali possa essere intitolato ad AJ Foyt.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati IndyCar
Articolo di tipo Ultime notizie