Dallara fornirà il telaio alla Indy Racing League

Dallara fornirà il telaio alla Indy Racing League

A Indy 500 sarà ufficializzata la scelta per il quinquennio 2012-2017

La notizia non è ancora ufficiale, però è quasi certo che sarà la Dallara Automobili a fornire il telaio alla Indycar nel quinquennio 2012-2017. La decisione verrà resa nota da Randy Bernand probabilmente nel corso della prossima 500 Miglia di Indianapolis, quando l'apposita commissione formata da Brian Barnhart e Tony Cotman, dirigenti Irl; Gil de Ferran, pilota e team manager; Tony Purnell, ex consulente Fia; Eddie Gossage, presidente del Texas Motor Speedway; Neil Ressler, ex capo del team Jaguar F1e Rick Long, motorista ex Offenhauser, Cosworth e Judd avrà espresso ufficialmente il suo parere. Oltre alla Dallara hanno aderito al bando anche Swift, Lola e Delta Wing. In particolare quest'ultimo consorzio tutto americano si era presentato con un moke-up di una vettura rivoluzionaria che aveva acceso la curiosità e l'attenzione degli appassionati Usa firmata da Ben Bowlby, ingegnere del team Ganassi. In DeltaWing ci sono nomi illustri come Michael Andretti, Eric Bachelart, Kevin Kalkhoven, Roger Penske, Dennis Reinbold e Keith Wiggins, insomma il meglio delle corse americane che si sono uniti con Tony George, ex boss di Indy 500. La loro idea era certamente brillante, ma ciascuno ha altre attività e mettere insieme una struttura in pochi mesi per progettare, costruire e commercializzare una monoposto che sarà fornita a tutte le squadre della Indy Racing League era forse troppo. E allora prende corpo il rinnovo con la Dallara, che si è impegnata di dare vita alla Dallara Usa, l'emanazione della factory di Varano de Melegari che dovrà commercializzare vetture e pezzi di ricambio. Bisognerà vedere quale dei tre progetti che la Dallara aveva presentato verrà reso operativo. La Irl vuole una monoposto che permetta di differenziarsi dalla F.1 e sia facilmente riconoscibile, ma a rendere complicato il progetto è che i responsabili della Indy Racing League voglio ridurre i costi del telaio del 40%, pur mantenendo i valori di sicurezza in linea con quelli attuali. Solo Dallara è in grado di esprimere uno sforzo così importante avendo l'esperienza sviluppata anche in Gp2, Gp3 e Formula 3.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati IndyCar
Articolo di tipo Ultime notizie