Un morto al Nurburgring con l'Aston Martin Vantage

Un morto al Nurburgring con l'Aston Martin Vantage

Carl Friedrich Prinz de Loewenstein è la vittima nella gara VLN

Il Nordschleife, il vecchio circuito del Nurburgring, continua a meietere delle vittime. Sabato è morto Carl Friedrich Prinz de Loewenstein, un pilota gentleman di 43 anni, specialista delle corse Gt e Turismo. Leo, come era conosciuto nel paddock, era al volante di una Aston Martin Vantage nella terza prova del VLN Langstreckenmeisterschaft, il campionato che si disputa sull'insidioso tracciato lungo. Nel corso del 22. giro dell'Adac H&R Cup Race si è verificato il drammatico incidente: secondo il rapporto degli organizzatori l'Aston Martin Vantage è rimasta imbottigliata fra due vetture più lente a Bergwerk, la parte del circuito diventata tristemente nota per il rogo di Niki Lauda nel Gp di Germania del 1976 con la Ferrari. Nel contatto ad alta velocità la Vantage ha iniziato a capotare fino a finire contro le barriere con la parte posteriore. La vettura si è incendiata e il pilota non è riuscito ad uscire dall'abitacolo. Stando al rapporto sarebbe deceduto per le inalazioni di fumo, visto che il rogo sarebbe stato spento rapidamente dai commissari. È stata aperta un'inchiesta sull'incidente e l'Aston Martin si è dichiarata disponibile a collaborare per fare piena luce sulla dinamica della tragedia di Carl Friedrich Prinz de Loewenstein che lascia moglie e figli.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati GT
Articolo di tipo Ultime notizie